ROCCASECCA, TERMINATI IN TEMPO RECORD I LAVORI DI POTENZIAMENTO DEI SISTEMI ANTINCENDIO ALL’ASILO NIDO RAGGI DI SOLE

Sono terminati in tempi record i lavori presso l’asilo nido “Raggi di Sole” a Roccasecca. La ditta incaricata ha eseguito celermente gli interventi per l’installazione di un nuovo impianto antincendio, un nuovo pavimento sempre antincendio e una porta tagliafuoco tra la cucina e i locali dove si svolgono le attività dei piccoli frequentanti.

Un intervento complessivo che aumenta i livelli di sicurezza della struttura e ne migliora la qualità e l’offerta per l’utenza.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Giuseppe Sacco: “Abbiamo investito e stiamo investendo ancora per offrire alle famiglie un asilo moderno, sicuro e funzionale sia sotto l’aspetto strutturale che sotto quello dell’offerta formativa. I risultati ci stanno dando ragione e riscontriamo con favore la soddisfazione dell’utenza. Di questo va dato merito soprattutto alle operatrici, professionali e attente al delicato lavoro che svolgono”.

“E’ nostra intenzione continuare su questa strada tracciata e a breve prenderà il via anche il cantiere per la realizzazione di un nuovo asilo, finanziato dal PNRR per ulteriori posti a disposizione per le nostre famiglie”.

CASSINO (FR) : TROVATO IN POSSESSO DI DIVERSI TIPI DI SOSTANZE  STUPEFACENTI, ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Lo scorso 29 febbraio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno arrestato un 37enne originario del cassinate poiché trovato in possesso di diversi tipi di sostanza stupefacente, circa 300grammi di hashish e circa 10 gr. di cocaina, inoltre, aveva a disposizione anche un bilancino di precisione per suddividere in dosi il quantitativo. I militari lo hanno fermato per un controllo mentre viaggiava alla guida della sua auto nei pressi del casello autostradale di Cassino rinvenendo gli stupefacenti ancora imbustati e tenuti sotto vuoto per limitarne la diffusione dell’odore. Da ulteriori accertamenti è stato appurato che il soggetto deteneva legittimamente due fucili per uso sportivo, armi che gli sono state ritirate come conseguenza alla detenzione di droga.

L’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari e resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria alla quale dovrà chiarire come si è procurato tali sostanze.

Continua l’impegno dei militari della Compagnia Carabinieri Cassino nel quotidiano contrasto di ogni forma illegalità in risposta alla domanda di sicurezza dei cittadini di Cassino e dei paesi vicini.

“CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA”, ROCCASECCA ANCORA PROTAGONISTA

Una due giorni di studio e di confronto presso il Ministero della Cultura con le finaliste delle edizioni 2024 e 2025

Presente il vicesindaco Valentina Chianta: “Onorata di poter rappresentare la città in un palcoscenico così importante”

Il sindaco Giuseppe Sacco: “Si può dire sicuramente che abbiamo vinto la scommessa: nessuno all’inizio ci credeva”

Non si esauriscono le possibilità create per Roccasecca dalla partecipazione al progetto “Capitale Italiana della Cultura”. In questi giorni, infatti, si è svolta a Roma, presso il Ministero della Cultura, la due giorni dedicata a “Cantiere Città. Opportunità e networking”, un’occasione di studio e di confronto per condividere e mettere a sistema informazioni e strumenti per la costruzione di sviluppo del territorio su base culturale.

Cantiere Città” è il percorso di consolidamento delle capacità progettuali delle città finaliste al titolo di Capitale italiana della cultura promosso dal Ministero della Cultura e dalla fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

All’appuntamento di Roma era presente  il Comune di Roccasecca, finalista dell’edizione 2025, con la partecipazione del vicesindaco e assessore alla cultura Valentina Chianta, insieme ai rappresentanti delle città che hanno preso parte alla prima e alla seconda edizione di Cantiere Città: Ascoli Piceno, Chioggia, Grosseto, Mesagne, Sestri Levante, Siracusa, l’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, Vicenza e Pesaro, Aosta, Assisi, Asti, Monte Sant’Angelo, Orvieto, Pescina, Spoleto e Agrigento.

Per le città presenti, un’occasione di networking per avviare nuove sinergie e collaborazioni, anche in un’ottica di sviluppo di progetti comuni, e una preziosa opportunità di confronto con esperti e operatori del settore su una delle sfide centrali per il nostro Paese: porre la cultura al centro di una visione di crescita comune.

Insieme agli esperti del Ministero della Cultura e della Fondazione Scuola dei Beni e della Attività culturali, ad animare le due giornate: Anna Misiani, esperta di politiche culturali e di programmazione, Giulia Fiaccarini di Melting Pro; Franco Broccardi, membro della Commissione Associazione per l’Economia della Cultura presso il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili; Paola Dubini dell’Università di Milano; Rita Orlando della Fondazione Matera Basilicata; Oliviero Ponte di Pino, co-fondatore del TrovaFestival.

Onorata di aver rappresentato la città di Roccasecca in questo importante appuntamento – ha dichiarato Valentina Chianta – una due giorni veramente ricca di contenuti e di spunti per progettare e condividere iniziative e attività che mettano a sistema le ricchezze culturali che tutte le città finaliste hanno in abbondanza. Adesso è il momento di insistere e di mettere a terra sul territorio le tante idee che sono emerse in questi due giorni a Roma”.

E’ significativo – ha aggiunto il sindaco di Roccasecca Giuseppe Sacco – che questa due giorni presso il Ministero si svolga a ridosso dell’inizio delle manifestazioni dedicate a San Tommaso, che è la nostra ricchezza culturale più importante, tema centrale della candidatura a Capitale Italiana della Cultura, una scommessa che, al di là del risultato finale, può dirsi vinta: nessuno, all’inizio, ci credeva”.

VILLA SANTA LUCIA (FR): Carabiniere sventa furto in un supermercato; identificati e denunciati gli autori.

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno denunciato a piede libero due uomini dell’est Europa, un 27enne e un 37enne ritenuti autori di un tentato furto ai danni di un supermercato nel comune di Villa Santa Lucia. I due, approfittando un momento di distrazione dei dipendenti, hanno tentato di forzare il registratore di cassa ma, nei paraggi, c’era un carabiniere in borghese che, libero dal servizio, stava facendo la spesa e ha visto tutto. Il militare si è qualificato inducendo i due malintenzionati alla fuga ha chiamato i rinforzi che, grazie alle telecamere di sorveglianza, li hanno immediatamente intercettati e denunciati.

Continua l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Cassino e delle stazioni dipendenti nel quotidiano contrasto di ogni forma di illegalità con particolare attenzione ai reati predatori, particolarmente afflittivi per la cittadinanza.

Presentazione del Progetto PNRR “Turismo delle radici” presso la Sala Aldo Moro della Farnesina

Venerdì 1 marzo 2024, alle ore 15.30, il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio Tajani  ha tenuto presso la Sala Aldo Moro della Farnesina una conferenza stampa per illustrare le più recenti attività nell’ambito del Progetto PNRR “Turismo delle radici” una strategia integrata per la ripresa del settore del turismo nell’Italia post Covid-19”.
Il Progetto PNRR di promozione del turismo delle radici, ideato per stimolare gli 80 milioni di italiani e italodiscendenti nel mondo a visitare i luoghi da cui sono partiti i loro antenati, punta a valorizzare il patrimonio storico, tradizionale e culturale dei piccoli borghi, generalmente esclusi dai circuiti turistici maggiormente noti.
A circa un anno di distanza dalla presentazione del progetto, la Conferenza stampa ha offerto l’occasione per un aggiornamento sulle varie attività in programma, volte a sensibilizzare il pubblico sulle iniziative previste nel 2024, Anno delle radici italiane nel mondo.
In particolare, a seguito della conclusione dell’esame delle proposte del “Bando dei Comuni”, verrà annunciata l’erogazione di contributi specifici a oltre 800 Comuni italiani sotto i 6.000 abitanti, risultati vincitori. Tali contributi saranno dedicati all’organizzazione di eventi e manifestazioni culturali che abbiano un legame con le comunità all’estero, ad attività di digitalizzazione di archivi e attivazione di laboratori per produzioni artigianali tipiche del territorio.

Interviste al Ministero degli Esteri Ono. Antonio Tajani, a Tombolini Gianluigi Sindaco di Numana e Consigliere del Ministro degli Esteri e al Sindaco di Sgurgola Antonio Corsi e Consigliere del Ministro degli Esteri

 

Sora: si prepara a festeggiare Gina Macioce, oggi sabato 2 marzo 2024, compie ben 100 anni.

Sora si prepara a festeggiare Gina Macioce, oggi sabato 2 marzo 2024, compie ben 100 anni.

Gina è nata, a Sora, il 2 marzo 1924 da Maria Iucci e Giovanni Macioce, unica donna tra tre fratelli maschi. Ha vissuto la sua vita a Sora, nella casa natale in Via XX settembre. Qui ha accudito con amore la famiglia creata con il marito Luigi Fossataro. Il loro matrimonio è durato più di cinquanta anni e da quella unione sono venuti al mondo tre figli: Maria Rosaria, Adolfo e Luisa.

Donna d’altri tempi, ma nello stesso tempo aperta ed interessata agli avvenimenti attuali, è molto amata dai suoi sette nipoti e dai tre pronipoti per la grande voglia di vivere. Si potrebbe dire che la sua “vecchiaia” coincide con una sorta di seconda giovinezza ed è per questo che “Nonna” Gina è un esempio importante per la sua famiglia e per tutti.

A Gina vanno gli auguri più affettuosi del Sindaco Luca Di Stefano e dell’intera città di Sora.

ANAGNI: Controlli dei Carabinieri. 4 Fogli di Via; 3 segnalati per stupefacenti, 2 patenti ritirate.

Continuano i controlli straordinari della Compagnia Carabinieri di Anagni e delle Stazione dipendenti che nella giornata di ieri, sino alla mattinata odierna, hanno eseguito specifici servizi finalizzati al contrato dei reati predatori ed incrementare i livelli di sicurezza percepita nella giurisdizione. L’at­ti­vi­tà pre­ven­ti­va è stata intensificata nei territori dei Comune di Anagni, Ferentino, Serrone e Morolo, ed  ha vi­sto coin­vol­te 7 pattuglie. Complessivamente sono state identificate 57 per­so­ne e sottoposte a controllo 30 au­to­vet­tu­re nonché numerosi esercizi pubblici. Particolare attenzione è stata posta anche alla sicurezza stradale con l’esecuzione di mirati posti di controllo lungo le strade e arterie principali della giurisdizione.

Nel corso dei particolari servizi svolti per il contrasto ai reati predatori, quattro soggetti sono stati sorpresi nel  comune di Ferentino, lungo la via ASI  asse attrezzato Ferentino Frosinone, in orario notturno,  vicino ad alcuni siti industriali della zona. I quattro, identificati,  sono  risultati  gravati da pregiudizi di polizia e non erano in grado di fornire giustificazioni esaustive circa la loro presenza nella zona per cui è scattato nei loro confronti l’immediato allontanamento dai luoghi con contestuale proposta di applicazione, al Sig. Questore della Provincia di Frosinone, del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune.

Nei casi sospetti i Carabinieri, impiegati nel dispositivo, hanno eseguito perquisizioni per la ricerca di armi, refurtiva e  droga, rinvenendo dosi di sostanza stupefacente di tipologie diverse confezionate in dosi, nello specifico gr. 2,3 di cocaina,  gr. 0,5 di crack, gr. 0,1 di marjuana e gr. 1,3 di hashish. Tre giovani, quali assuntori di sostanze stupefacenti, sono stati segnalati alla Prefettura -Ufficio tossicodipendenze- di Frosinone per l’instaurazione a loro carico del procedimento amministrativo di cui all’art. 75 del DPR 309/90.

I Militari hanno anche posto particolare attenzione alla verifica del rispetto delle disposizioni in tema di sicurezza e decoro urbano in relazione ad alcune criticità segnalate sulla Via Asi comunemente denominata asse attrezzato Frosinone Ferentino con particolare riferimento all’attività di meretricio. Durante i controlli alla circolazione stradale, effettuata sulle principali arterie di collegamento, volti alla verifica del rispetto delle norme del Codice della Strada, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà un uomo che alla guida della sua autovettura, sottoposto ad accertamento alcolemico, evidenziava un tasso superiore al consentito mentre un motociclista è stato deferito in stato di libertà perché alla guida del suo motociclo, sottoposto ad accertamenti tossicologici, risultava positivo all’uso di cannabinoidi. Per entrambi i conducenti è scattata la sanzione accessoria del ritiro della patente di guida e del sequestro dei mezzi. Un uomo già noto per i suoi trascorsi giudiziari è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria perché sorpreso alla guida di un’autovettura benché già sottoposto a sospensione della patente di guida.

I con­trol­li del­l’Ar­ma pro­se­gui­ran­no anche nei prossimi giorni per assicurare una presenza costante e diffusa di pattuglie dell’Arma per aumentare la sicurezza effettiva e percepita dei cittadini. Massimo è l’impegno dei Carabinieri per consentire ai cittadini di avere punti di riferimento forti e pronti a rispondere alle richieste di aiuto, ed allo stesso tempo presidiare efficacemente  i territori dei singoli comuni ed intercettare i malviventi.

CASSINO (FR) : DUE LADRI ARRESTATI DAI CARABINIERI .

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cassino, congiuntamente ai colleghi della Stazione Carabinieri di Atina, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dal G.I.P. del Tribunale di Cassino nei confronti di un 50enne e di un 38enne originari di Roma ma stabilmente dimoranti a Cassino e già noti alle forze dell’ordine, ritenuti autori di diversi furti effettuati lo scorso mese di gennaio sia nella Città Martire che ad Atina. I due si sarebbero impossessati, tra l’altro, di un’autovettura Fiat Panda e di una bicicletta elettrica ma, grazie alle indagini condotte dai militari, sono stati identificati e dovranno rispondere dinanzi il Tribunale di Cassino di furto aggravato in concorso.

Continua il quotidiano impegno dei Carabinieri della Compagnia di Cassino e delle stazioni dipendenti nel quotidiano contrasto di ogni forma di illegalità con particolare attenzione ai reati predatori, particolarmente afflittivi per la cittadinanza.

FROSINONE/ Delegazione universitaria cinese ricevuta in Comune. Il sindaco: “Pieno sostegno al Polo Culturale per il Centro Italia”

Una  delegazione culturale  cinese è stata ricevuta  in Comune, a Frosinone, dal sindaco Riccardo Mastrangeli, nell’ambito del progetto di un Polo Culturale per il Centro Italia promosso dalla “Learn Italy”, agenzia culturale di Frosinone con sede centrale a New York.
La Delegazione (con rappresentanti di diverse università cinesi, da Pechino a Shanghai)  è stata ricevuta dal sindaco nell’aula consiliare, insieme al professor Cesare Marinacci (in rappresentanza del Conservatorio di Musica “Licinio Refice”), del dottor Biagio Pascarella (Università di Cassino e del Basso Lazio), della professoressa Clelia Giliberto (coordinatrice dei corsi della Learn Italy).
La delegazione cinese era guidata dal professor Li Hangping, che ha spiegato: “Lo scopo della nostra visita è quello di sviluppare la nostra collaborazione con Learn Italy, investendo sempre maggiori energie in tutta Italia. Ora  il nostro orizzonte (dopo Roma, Milano e Firenze) si sposta su Frosinone e sulle sue prestigiose istituzioni culturali”.
“E’ nostra intenzione  – ha proseguito  il presidente della delegazione – continuare a collaborare con l’Accademia  di Belle Arti e per questo voglio ringraziare la Direttrice Loredana Rea per il suo straordinario lavoro. Ma ora, visti i risultati raggiunti, è nostra intenzione (nell’ambito del nostro impegno strategico su  Frosinone) iniziare una proficua collaborazione con il Conservatorio di Musica Licinio Refice e con il Polo Universitario. Un ringraziamento particolare va a Learn Italy che ci ha dato la possibilità di farci amare questa Città dandoci la possibilità di apprezzare tutte le sue peculiarità culturali”.
 “L’incontro con la delegazione cinese – ha esordito il sindaco, Riccardo Mastrangeli – è un’occasione rara ed importante per la crescita del nostro territorio. E, al tempo stesso, è un attestato di stima verso tre istituzioni culturali particolarmente a cuore a questa amministrazione, come l’Accademia, il Conservatorio e l’Università. Spero che questa collaborazione possa continuare  e perfezionarsi, perché gli interscambi culturali rappresentano la linfa che favorisce la crescita delle future generazioni. Oggi – ha aggiunto il sindaco – contiamo più di 500 studenti provenienti dall’Oriente  che ben si sono integrati nel nostro Centro storico. Sono giovani che vivono bene nella nostra città che non ha mai avuto pregiudizi verso ragazzi di altre nazioni. Anzi: la nostra propensione all’accoglienza ha radici nella nostra cultura millenaria, per cui confermo la mia totale disponibilità verso questo ambizioso progetto culturale”.
“Né va dimenticato – ha osservato il professor Massimo Veccia, Presidente Onorario di Learn Italy – che Frosinone è una delle città più sicure d’Italia, dato confermato dalle recenti statistiche nazionali. E questo aspetto è particolarmente importante per la serenità dei genitori e delle famiglie che decidono di mandare a studiare i propri figli a Frosinone. Il progetto – ha aggiunto il professor  Veccia – ora prevede nuovi incontri in Cina (a marzo e luglio) al quale sono stati invitati i rappresentanti del Conservatorio, dell’Accademia e dell’Università”.
Invito subito raccolto dal professore Cesare Marinacci che ha ricordato come il Conservatorio di Musica  ospiti, già ora, 80 studenti stranieri provenienti in gran parte dalla Cina. “Questo perché – ha aggiunto il professor Marinacci – gli studenti orientali sono affascinati dalla musica e dall’arte del nostro Paese”.
E il dottor Pascarella ha concluso: “La nostra Università ha avuto un sensibile incremento di studenti stranieri (oltre mille) e tutti sono estremamente soddisfatti della nostra accoglienza. In particolare, qui a Frosinone, è particolarmente apprezzata la mensa, recentemente inaugurata dal sindaco Mastrangeli”.

Open day alla IN.TEC. diagnostica, sicurezza, ricerca e sperimentazione al centro dell’incontro patrocinato da diversi ordini professionali del Frusinate

In tanti hanno partecipato all’iniziativa dedicata alla conoscenza delle indagini diagnostiche sui materiali da costruzione che si è tenuta quest’oggi venerdì 1° marzo all’interno del laboratorio di Anagni della IN.TEC. in occasione del 41^ anno di attività dell’azienda.
Numerosi studenti e tanti professionisti delle costruzioni hanno aderito all’interessante Open Day che ha ottenuto il patrocinio degli ordini degli ingegneri, degli architetti, dei geologi e del collegio dei geometri di Frosinone.
L’evento ha permesso a tutti i partecipanti di assistere a varie prove sui diversi materiali. I controlli sui materiali costituiscono ormai un elemento imprescindibile dell’attività di realizzazione di qualunque tipo di opera, per questo motivo la IN.TEC. S.r.l., società autorizzata con Decreti Ministeriali all’esecuzione di prove e al rilascio di certificazioni ha deciso di organizzare l’ Open Day con l’intento di fornire importanti nozioni sul tema della diagnostica e sul tipo di test utili per garantire la sicurezza delle costruzioni soprattutto ai più giovani, fornendo loro una sorta di “cassetta degli attrezzi” per divenire i professionisti del futuro.
La giornata realizzata all’insegna della ricerca e della sperimentazione è stata anche l’occasione per inaugurare un nuovo macchinario, l’UTM-E della Cermac. Soddisfazione per le innovazioni poste in essere dalla IN.TEC. è stata espressa dai partecipanti, tra loro il sindaco di Anagni Daniele Natalia, l’assessore alla cultura di Anagni Carlo Marino, il presidente dell’ordine degli ingegneri Mauro Annarelli e il segretario dell’ordine degli architetti Aladino Bancani, che sono stati accompagnati nella visita aziendale dall’imprenditrice pontina Monica Esposito ( da poco alla guida della società), dal consulente aziendale Pasquale Di Domenico e dal direttore del laboratorio, l’ingegnere Alessandro Stefani.
Verified by MonsterInsights