Spread the love

MINELLI: Provoca il fallo da rigore in uscita disperata dopo che i suoi difensori giocano alle belle statuine. Sul raddoppio del Crotone appare un po’ sorpreso. Voto: 5,5

ZAMPANO: Spinge e crossa, ma con risultati inferiori alle attese. Voto: 5,5 (dl 74’ BOZIC. Sv)

COTALI: Il compitino stavolta proprio non basta Voto: 5

BARISIC: Si perde come i suoi colleghi di reparto in una trasferta tutta da dimenticare. Nel finale almeno evita l’onta del terzo gol Voto: 5

GATTI: Continua la fase calante da diverse gare a questa parte. Si mangia anche un gol fatto e poi rischia di regalare il terzo ai crotonesi. Voto: 5

RHODEN: Se fosse un programma televisivo sarebbe “Chi l’ha visto?”. Voto: 5- (dal 62’ TRIBUZZI: Vivace, ma non cambia l’inerzia. Voto: 5,5)

RICCI: Nessuna illuminazione degna della sua nomea. Scivola e anche lui rischia di regalare il terzo gol ai padroni di casa. Voto: 5

LULIC: Impalpabile e si perde Golemic in occasione del raddoppio. Voto: 5- (dal 62’ BOLOCA: Fa meno peggio – ma non era poi così difficile – degli altri centrocampisti, però neanche lui riesce a cambiare il corso di una partita segata. Voto: 6-)

CANOTTO: La sagra del gol sbagliato, ma in un’occasione viene fermato fallosamente in area, roba che né l’arbitro né Serra al Var vedono. Voto: 5 (dal 71’ MANZARI: Cambio utile solo per i tabellini della partita. Voto: 5).

CICERELLI: Inizio effervescente, poi almeno non affonda del tutto, con diversi cambi di campo che avrebbero meritato maggior fortuna. Voto: 5,5 (dal 71’ ZERBIN: Entra e colpisce la traversa. Magari metterlo subito ad inizio di secondo tempo non sarebbe stata una cattiva idea… Voto: 6).

NOVAKOVICH: Non vede mai la porta e anche il gioco di sponda stavolta è una chimera. Voto: 5

All. Grosso: Le assenze pesano, ma mettere subito in campo insieme Rhoden, Lulic e Ricci – ovvero i tre meno in forma del momento – non è una mossa azzeccata. Cambi un po’ tardivi. Voto: 5,5

Il migliore del Crotone: Mogos

Il peggiore del Crotone: Kone

ARBITRO: Nega un rigore solare a Canotto, ma poi non ci pensa due volge ad ammonirlo (giustamente) per simulazione. Alla mezzora si fa sbertucciare da Kone che lo applaude dopo che è stato ammonito, ma non tira fuori il rosso. Nella ripresa consente ai crotonesi di perdere tempo in misura colossale, ma dà solo 7’ di recupero, anziché 17’ o 27’. Voto: 4,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights