Spread the love

MINELLI: Bella parata inziale su Di Mariano, incolpevole sul gol. Uscita spericolata al limite che rischia di regalare il raddoppio al Lecce. Voto: 6-

COTALI: Fa quel che può in una difesa disorientata, salva un gol sulla linea ma non spinge praticamente mai. Voto: 5,5

BARISIC: Il suo ruolo è quello di centrale, mentre è in grossa difficoltà lì sulla fascia. Ammonito dopo 18’, Grosso poi lo toglie per evitare guai peggiori. Voto: 5 (dal 46’ OYONO: All’esordio assoluto, non era certo lui a dover cambiare la partita. Dietro sbaglia quasi niente e salva anche un gol, ma nelle sortite offensive è fin troppo fragile: Voto: 6-)

KALAJ: Si fa uccellare sul gol di Coda. Non dà mai l’impressione di giocare in sicurezza. Voto: 4,5 (MAESTRELLI: All’esordio assoluto a 18 anni, voto di stima per la grinta che ci mette, anche se sbaglia un pallone facile facile, che poteva costar caro, in appoggio. Voto: 6)

GATTI: Ripetiamo: lo smalto non è più quello dell’inizio di campionato e anche le sortite offensive sono improduttive. Nel finale, quando ci sarebbe da andare all’arrembaggio, sbaglia un appoggio facile e poi regala un angolo ai salentini. Voto: 6-

LULIC: Prova a far da diga in mezzo al campo, ma la cosa gli riesce così così. Voto: 5 (CICERELLI: entra che vorrebbe spaccare il mondo, ma è giusto un lampo. Voto: 5)

BOLOCA: Giocate da applausi, alternate a passaggi,  anche facili, sbagliati. E nessun guizzo. Voto: 5+

RICCI: Primo tempo da dimenticare, con una buona occasione dal limite malamente sprecata. Inizio di ripresa vivace ma poi riprende il sonnifero. Voto: 5-

CIANO: Fa tutto bene con il pallone tra i piedi, ma di conclusioni solo una e alle stelle. Dovrebbe anche calmare i bollenti spiriti, soprattutto quando trovi un arbitro che ce l’ha con te. Voto: 5,5

ZERBIN: Stavolta non trova mai il guizzo. Ci può stare, dopo un campionato alla grande. Voto: 5 (NOVAKOVICH: prova a prepararsi il tiro, a giocare di sponda, ma niente, proprio non va. Voto: 5)

CANOTTO: Evanescente. Sull’unico lampo di Ricci, che lo mette praticamente da solo davanti al portiere, sbaglia l’aggancio. Voto: 5-  (dal 60’ TRIBUZZI: Grosso lo fa svariare da destra a sinistra, la vivacità è la solita ma senza troppo costrutto. Voto: 5,5)

ALL: GROSSO: Fa di necessità virtù, ma forse la scelta di Kalaj centrale non è delle più azzeccate. Prova a mischiare le carte nella ripresa con i soliti tre cambi contemporanei che però non lo premiano. Voto: 5,5

IL MIGLIORE DEL LECCE: Calabresi

IL PEGGIORE DEL LECCE: Strefezza

ARBITRO GUIDA: Voto largamente insufficiente (da dividersi con chi lo rimanda in campo dopo il misfatto di Torino). Nella prima mezzora tre ammonizioni scientifiche per altrettanti canarini, poi ne ammonisce addirittura due nella stessa azione. Con Ciano sembra avere un fatto personale e gli fischia contro anche se… respira Nel finale, altro errore: Novakovich al limite dell’area viene vistosamente spinto e solo per questo colpisce la palla con la mano, ma anziché dare punizione al Frosinone la inverte. Voto: 4,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights