Spread the love

Nella serata del 5 settembre, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile traevano in arresto in flagranza per resistenza a pubblico Ufficiale, un cittadino Nigeriano diciannovenne già censito per analoghi reati.
In particolare, poco prima della chiusura dei negozi, perveniva sull’utenza del 112, da parte di alcuni clienti di un supermercato del luogo, una richiesta di aiuto in quanto segnalavano la presenza di un soggetto di etnia
africana che importunava gli avventori dell’esercizio stesso.
Sul posto intervenivano militari del Radiomobile in servizio presso la locale Compagnia Carabinieri che, individuavano il soggetto. L’uomo dapprima si rifiutava di fornire le proprie generalità, per l’identificazione, e contestualmente aggrediva i militari intervenuti al fine di darsi ad una precipitosa fuga.
Nel corso dell’attività, tenuto conto dell’atteggiamento e lo stato di pericolo che si era venuto a creare, gli operanti facevano uso dello “spay al peperoncino” (olioresin capsicum) in dotazione ai carabinieri, per bloccare l’uomo in sicurezza.
L’arrestato, trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma di Anagni, nella mattinata di ieri è stato condotto davanti al Tribunale di Frosinone per la celebrazione del rito direttissimo, laddove l’Autorità
Giudiziaria convalidava l’operato dei militari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights