Spread the love

Il Consiglio Comunale di Anagni, svoltosi in seconda convocazione nella serata del 12 ottobre, ha approvato, nell’ordine:

Bilancio consolidato del gruppo comune di Anagni relativo all’esercizio 2021;

Adozione provvedimenti per la salvaguardia dei rapporti intercorsi sulla base della delibera G.C. n. 213 del 03.08.2022 e Variazione di bilancio;

Ratifica variazione di bilancio di previsione finanziario 2022/2024. Variazione di bilancio adottata con delibera G.C. 225 del 16.08.2022;

Ratifica variazione di bilancio di previsione finanziario 2022/2024 adottata in via d’urgenza con D.G.C. 236 del 02.09.2022;

Variazione di bilancio di previsione finanziario 2022/2024;

Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio ai sensi dell’art. 194 comma 1 lett. a) del d.lgs. 267/2000;

Approvazione “Regolamento dei servizi educativi per la prima infanzia”.

Dunque un Consiglio Comunale particolarmente importante, che non solo ha visto l’approvazione del bilancio consolidato dell’ente ed un nuovo regolamento per gli asili nido, ma anche la ratifica di fondamentali variazioni di bilancio che hanno permesso lo “sblocco” di fondi per portare avanti e terminare i lavori per importanti opere.
Il Sindaco Daniele Natalia dichiara: «Ci sono due elementi da considerare riguardo a questo Consiglio Comunale: uno politico e l’altro amministrativo.
Politicamente parlando, la maggioranza s’è dimostrata solida ed ha messo in evidenza il fatto di avere i numeri per continuare a governare la città. Si sono fatte tante chiacchiere nel corso di queste settimane su un possibile sfaldamento della maggioranza; ipotesi – e speranza di qualcuno – prontamente smentita dai fatti.
A livello amministrativo mi preme sottolineare l’importanza della ratifica delle variazioni ed in particolare di quella derivante dalla Delibera di Giunta 236, con la quale l’Amministrazione ha stanziato 30.000 euro ultimare ed ottimizzare quanto già fatto per l’arredo urbano con l’acquisto e l’installazione lungo Viale Regina Margherita di cestini per i rifiuti, così da evitare che i cittadini gettino immondizia a terra e, in particolare, nelle aiuole, incentivando, inoltre, la raccolta differenziata; 50.000,00 euro per realizzazione di un nuovo parcheggio in Via Giminiani, poiché dopo lo spostamento del mercato settimanale del fresco e dei produttori in Via degli Arci e Piazza degli Arci, con conseguente diminuzione dei posti auto disponibili, è sorta la necessità urgente di disporre di nuovi stalli; 40.000 euro per l’ultimazione dei lavori presso Via Casilina, dunque lungo un’arteria stradale nazionale ad alta percorrenza, dopo il blocco dovuto all’intervento ed alle verifiche della Soprintendenza dei Beni Archeologici, onde evitare anche problematiche relative alla viabilità.
Inoltre, abbiamo approvato una variazione in entrata da 5 milioni di euro che ci permetterà di realizzare che permetterà di avere un multipiano a ridosso di piazza Cavour, nonché la valorizzazione delle antiche terme e la Via degli Orti; progetto che illustreremo alla città con dovizia di particolari.
Mi ritengo pienamente soddisfatto, anche perché con questi provvedimenti abbiamo avviato un ulteriore piano di sviluppo per la città, fatto di opere realizzabili in breve tempo e, soprattutto, con un impatto positivo e concreto per la qualità della vita dei cittadini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights