Spread the love
Con una Santa Messa commemorativa, che verrà celebrata nella chiesa di San Lorenzo Domenica 26 febbraio 2023 alle ore 9,30 la comunità francescana di San Lorenzo ricorda P. Ernesto Piacentini, morto a Roma il 28 Febbraio 2018.
A Piglio P. Ernesto era molto conosciuto e apprezzato per le sue pubblicazioni:
– su “Il Beato Andrea Conti”, un volume dettagliatissimo sulla Spiritualità- Culto Liturgico e Popolare – Miracoli – Iconografia e Iconologia a conclusione del VII Centenario dalla morte del frate esorcista apparentato a quattro papi di origine anagnina (1302-2002);
– su gli scritti del P. Quirico Pignalberi, raccolti nella collana denominata “Collectio Pilensis”, costituita da 18 volumi. P. Ernesto è stato anche vice Postulatore della causa del servo di Dio P. Quirico Pignalberi ora Venerabile.
Ernesto Piacentini dei frati minori conventuali era nato ad Arsoli il 29 Maggio 1938.
Ordinato sacerdote il 13 marzo del 1965 aveva completato la sua formazione accademica conseguendo il dottorato in Teologia al Seraphicum nel 1969, la laurea in lettere umanistiche nella facoltà Altioris Latinitatis al Salesianum nel1970, il diploma in Mariologia al Marianum nel 1972, il dottorato in diritto canonico, presso lo studio della Romana Rota, il diploma di paleografia  e diplomatica  presso la scuola Vaticana ed altre specializzazioni.
Ha pubblicato una trentina di libri e trecento articoli.
Padre Ernesto, fu docente di diritto canonico e di teologia morale e di altre discipline teologiche e letterarie presso la Pontificia Facoltà teologica Seraphicum presso l’Istituto teologico dei P.P. Cappuccini. Era iscritto all’albo nazionale dei giornalisti di Roma e aveva conseguito la Licenza di sacra teologica all’università Lateranense.
Ernesto, inoltre, ha prestato collaborazione in vari tribunali ecclesiastici come difensore del Vincolo Aggiunto presso la Sacra Rota, la Congregazione per il Culto Divino ed è stato Postulatore per la Causa dei Santi.
Ha partecipato a vari congressi, convegni e raduni nazionali ed internazionali con significativi contributi.
Nel 2004 è stato nominato dal Presidente della Repubblica “Cavaliere della Repubblica Italiana” e nel 2006 “Commendatore”.
Profonda è sempre stata la sua devozione al B. Andrea Conti, forte l’ammirazione per il Venerabile P. Quirico Pignalberi e l’amore per il luogo in cui sono vissuti: il sacro convento di San Lorenzo fondato da S. Francesco dove veniva frequentemente, dove sostava in preghiera e raccoglimento, dove celebrava le Messe, dimostrando, nei rapporti interpersonali, simpatia e familiarità con tutti.
Anche a Viterbo P. Ernesto era molto conosciuto e apprezzato anche per le sue pubblicazioni, alcune delle quali riguardanti santa Rosa:
Nel 1983 con la “Biografia critica di santa Rosa da Viterbo”; nel 1999, con la pubblicazione “Santa Rosa da Viterbo culto liturgico e popolare”presentata dal vescovo Lorenzo Chiarinelli; e successivamente con “Il libro dei miracoli di santa Rosa da Viterbo” un enorme volume dettagliatissimo sulla vita della piccola patrona viterbese corredato da foto e illustrazioni.
Giorgio Alessandro Pacetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights