Spread the love

Nel pomeriggio di oggi, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico del Lazio ha prontamente risposto alla chiamata di soccorso per prestare assistenza a una donna  B.P di 67 anni e residente ad Anagni, che, a seguito di una caduta, ha riportato una sospetta frattura ad un arto inferiore e un trauma contusivo alla testa.

Nonostante la difficoltà nel raggiungere telefonicamente la persona coinvolta e la mancanza di informazioni precise sulla sua posizione, le squadre di soccorso sono riuscite a individuare il luogo dell’incidente e a coordinare l’operazione di recupero grazie all’intervento dell’eliambulanza della Regione Lazio, con a bordo il tecnico elisoccoritore del CNSAS, il medico e l’infermiere del 118.

Per la buona riuscita dell’operazione di soccorso è prontamente intervenuta anche una squadra di terra del CNSAS Lazio.
È importante sottolineare che la profonda conoscenza del territorio e l’esperienza maturata dagli Operatori e Tecnici del CNSAS in queste specifiche situazioni hanno giocato un ruolo fondamentale nel garantire una risposta tempestiva ed efficace.

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico del Lazio continua a dedicarsi con impegno e costanza all’addestramento e allo svolgimento di attività alpinistiche in ambienti complessi, al fine di fornire un pronto e professionale soccorso in caso di emergenze.

Sul posto anche i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights