Mese: Settembre 2023

Riunione operativa per contrastare l’emergenza cinghiali. Gianluca Quadrini convoca l’incontro anche con il Presidente dell’Atc Fr1 ed il Dirigente Regionale.

Si è svolta questa mattina, presso la sede di Frosinone della Regione Lazio, successivamente all’incontro avvenuto con l’Atc Fr2, una riunione con l’Atc Fr1 per definire i provvedimenti da emanare riguardo la problematica degli ungulati da parte della Direzione Regionale Agricoltura. Erano presenti il Dirigente Regionale dell’Agricoltura, Dott. Luciano Massimo, il Delegato dell’ATC FR1 direttore tecnico Ing. Tullio Fabrizio, il Comandante della Polizia Provinciale di Frosinone, Ing. Pierfrancesco Vona e il Presidente del Consiglio Provinciale e delegato alla Polizia Provinciale, Gianluca Quadrini che a fine riunione conferma – “A seguito di interlocuzioni verbali con il dirigente regionale all’agricoltura, il Dott. Luciano Massimo, abbiamo deciso di convocare, oggi,   l’incontro con l’Atc Fr1 al fine di poter predisporre, di concerto con la Regione, unico ente titolato ad emanare provvedimenti ad hoc riguardo la problematica degli ungulati, tutte le procedure già avviate dall’ ATC FR2. La riunione di oggi si è resa necessaria ed importante al fine di studiare tutte le modalità di azione così come accaduto per l’Atc Fr2. Infatti, così come è stato per l’Atc Fr2, anche per l’Atc FR1 la Regione Lazio emanerà una determina in cui si potranno attivare le procedura per la caccia selettiva e la cattura con le gabbie anche per i restanti comuni della Provincia. In questo modo noi, in qualità di Polizia Provinciale, interpelleremo anche i sindaci dei comuni dell’ATC Fr1 affinchè ci sia una sinergia tra le autorità competenti e le istituzione e faremo da controllori e da coordinamento del servizio.   In conclusione, Gianluca Quadrini, ringrazia il Dirigente Regionale all’agricoltura – “Ringrazio il Dirigente regionale, il dott. Massimo Luciano, per la collaborazione al fine di tutelare tutto il nostro territorio, il Pesidente dell’Atc FR1, il Dott. Enzo Pirazzi per la determinazione a risolvere questa difficile situazione. Ed infine ringrazio soprattutto gli agenti della Polizia Provinciale per il lavoro che quotidinamente svolgono sul nostro territorio provinciale non solo per queste problematiche.”

Piglio, triduo in preparazione alla festa di San Francesco

Verrà celebrato dal 1° al 4 Ottobre 2023, presso la chiesa settecentesca di san Lorenzo, la festa di San Francesco con un triduo con la celebrazione di Sante Messe, officiate da P. Angelo e da P. Gabriele in ricordo di San Francesco di Assisi.
Citazioni di storia serafica
Le prime citazioni di Piglio in un contesto di storia serafica, ci vengono dalle illustri penne di Tommaso da Celano e di Bonaventura da Bagnoregio. Nel suo trattato dei miracoli (1250) Tommaso da Celano narra:
“Nel paese di Piglio, nella Campagna di Roma, nella festa di san Francesco, una donna eseguiva in fretta un suo lavoro.
Rimproverata da una nobildonna, essendo tale festa osservata da tutti con religiosa venerazione, rispose:
“Mi manca poco a finire il mio lavoro, veda il Signore se commetto una colpa!”
Subito vide nella figlia che le sedeva accanto, avverarsi il grave giudizio.
La bocca della bambina si era storta fino alle orecchie, e gli occhi uscivano dalle orbite stravolti in modo orribile.
Accorrono donne da ogni parte e imprecano contro l’empietà della madre, causa di disgrazia alla figlia innocente.
Senza indugio essa si getta a terra accasciata dal dolore, promettendo di osservare ogni anno il giorno del Santo e di dar da mangiare in tale occasione ai poveri per riverenza a questo Santo.
All’istante cessò il tormento della figlia, quando la madre che aveva peccato, si pentì della sua colpa”.
La devozione a S. Francesco
Dal racconto di Tommaso da Celano si deduce come la devozione a San Francesco fosse allora ben radicata tra gli abitanti del Piglio, sentita dai pigliesi come festa di precetto che giustifica la presenza dei minoriti in loco tra il 1228 e il 1250.
Questo potrebbe essere valido elemento in favore di una fondazione anteriore al 1228, magari ad opera dello stesso San Francesco.
Tra le tante supposizioni comunque, una data è assolutamente certa: nell’anno 1265 si trovava da vari anni un nucleo di minoriti insediatisi sullo scosceso versante meridionale del Monte Scalambra, da quello anno troviamo infatti nel cenobio un frate illustre: il Beato Andrea Conti (1240.1302).
Il passaggio di San Francesco a Piglio, non passò inosservata alla comunità pigliese che volle dare trenta anni fa una dimostrazione concreta di fede durante i festeggiamenti in onore del Beato Andrea Conti del 1982, installando una croce lungo la strada che conduce al convento di San Lorenzo.
La croce venne benedetta nella chiesa Santa Maria Assunta, dal padre Bonaventura De Angelis e portata in processione dai componenti delle confraternite della Madonna delle Rose e dell’Oratorio durante il corteo cittadino che si mosse dalla Collegiata fino al convento francescano di San Lorenzo.
Giorgio Alessandro Pacetti

PIGLIO. Una mini gita del Centro Sociale Anziani di Piglio a Collepardo.

I soci del CSA di Piglio hanno trascorso una intera giornata a Collepardo organizzata e coordinata dal presidente Santino Nori.
Il gruppo di Piglio è stato ricevuto dalla Sig.ra Flavia presidente del centro anziani e dai soci del bellissimo centro Ernico.
Durante la mattinata i due gruppi hanno visitato la bellissima e suggestiva Certosa di Trisulti e, dopo il pranzo al ristorante il Castoro, si sono recati a visitare il Pozzo D’Antullo.
Dopo la giornata che si è svolta in un modo sereno e festoso il gruppo di Piglio ha fatto ritorno in sede.
Questa escursione a Collepardo è stata già preceduta dal pellegrinaggio fatto nei mesi scorsi al Santuario della SS. Trinità di Vallepietra dai componenti del Centro sociale anziani di Piglio che si arricchisce sempre di nuove esperienze, culturali, religiose e sociali.
Giorgio Alessandro Pacetti

Gianluca Quadrini, convoca un incontro presso la sede della Regione Lazio di Frosinone con l’ATC FR1

In qualità di Presidente del Consiglio della Provincia di Frosinone, delegato alla Polizia Provinciale, a seguito delle azioni intraprese dall’ATC FR2, condivise con la Regione Lazio, per il contenimento della specie dei cinghiali, ho ritenuto opportuno convocare una riunione con il Dirigente Regionale dell’Agricoltura, Dott. Luciano Massimo, con il Presidente dell’ATC FR1, Dott. Enzo Pirazzi e il Comandante della Polizia Provinciale di Frosinone, Ing. Pierfrancesco Vona, al fine di poter predisporre, di concerto con la Regione, unico ente titolato ad emanare provvedimenti ad hoc riguardo la problematica dell’ungulati, anche per l’ATC FR1 tutte le procedure già avviate dall’ ATC FR2.” Così il Presidente del Consiglio Provinciale e delegato alla Polizia Provinciale, Gianluca Quadrini esprime in una nota “ A seguito degli ultimi incontri avuti sul territorio di Sora, in cui si evidenziano numerosi disagi causati dagli ungulati, si rende necessario attenzionare tutto il territorio della provincia. Pertanto, così come è stato per l’ATC FR2, un altro grande passo in avanti si deve compiere coinvolgendo anche tutti i comuni dell’ATC FR1.” La nostra provincia – conclude Quadrini – è sempre più vicina ai sui territori e alla salvaguardia e la tutela dei cittadini. Interpelleremo anche i sindaci dei comuni dell’ATC Fr1 affinchè ci sia una sinergia tra le autorità competenti e le istituzioni. Ringrazio il presidente, Enzo Pirazzi, per la collaborazione e il Dirigente Regionale dell’Agricoltura, dott. Luciano Massimo, per la disponibilità e per la grande attenzione che ogni giorno riserva al nostro territorio. Sono sicuro che, grazie alla sua prontezza di azione, si compiranno grandi passi in avanti.”

Nel Centro pastorale di Fiuggi si è svolta Sabato 23 settembre 2023 la prima giornata dell’assemblea pastorale diocesana che ha avuto come tema “La parola di Dio cuore della vita della Chiesa” relatore mons. Ambrogio Spreafico, vescovo della diocesi Frosinone Ferentino Veroli, Anagni Alatri.

Nel Centro pastorale di Fiuggi si è svolta Sabato 23 settembre 2023 la prima giornata dell’assemblea pastorale diocesana che ha avuto come tema “La parola di Dio cuore della vita della Chiesa” relatore mons. Ambrogio Spreafico, vescovo della diocesi Frosinone Ferentino Veroli, Anagni Alatri.

Al termine del convegno mons. Alberto Ponzi vicario generale della diocesi ha comunicato la decisione presa dal Vescovo sull’avvicendamento di alcuni parroci della diocesi Anagni Alatri.
Questi i cambiamenti:
Padre Enzo Maria Francesco Iannaccone parroco di Regina Pacis in Fiuggi;
Padre Herculano Ramos da Cruz vicario parrocchiale Regina Pacis in Fiuggi;
Padre Luca Genovese rettore chiesa San Francesco in Alatri;
Don Antonio Castagnacci parroco San Pietro Apostolo, Santa Teresa, Santo Stefano e Santa Maria del Colle in Fiuggi;
Don Antonello Pacella amministratore parrocchiale di Santa Maria del Carmine in Tecchiena e San Valentino in Monte San Marino;
Don Fabio Massimo Tagliaferri parroco Santa Famiglia in Alatri;
don Giorgio Tagliaferri parroco delle parrocchie di Guarcino e resterà parroco di Tecchiena Castello;
don Francesco Frusone parroco delle parrocchie di Acuto;
don Edoardo Sisto Pomponi vicario parrocchiale di Santa Maria del Carmine in Tecchiena di Alatri;
Padre Efrain Mora Garcia delegato per la vita consacrata;
Don Roberto Martufi vice cancelliere diocesano.
Mons. Alberto Ponzi ha ribadito quanto deciso dal Vescovo Spreafico che ha cercato attraverso incontri con i sacerdoti la loro disponibilità consapevole che ogni cambiamento può causare qualche rimpianto  sia al sacerdote che alla comunità da lui seguita.
Giorgio Alessandro Pacetti

CONTROLLI A TAPPETO DELLA POLIZIA DI STATO

Continua incessante l’attività di prevenzione sulle strade del frusinate da parte della Polizia di Stato.

In tale ottica, lo scorso fine settimana, nei pressi del centro urbano di Frosinone gli agenti della Polizia Stradale hanno effettuato un servizio con l’obiettivo  di scongiurare le stragi del sabato sera.

Diverse sono state le infrazioni contestate ai conducenti, a fronte di 55 veicoli controllati, tra cui una persona  risultata   con un tasso alcoolico superiore al limite consentito ed un’altra positiva all’uso di sostanze stupefacenti, che hanno comportato per entrambi  il ritiro di patente.

Dal controllo è emerso un dato preoccupante relativo alla mancata revisione periodica dei veicoli che va ad incidere sulla sicurezza degli stessi e della circolazione.

CASSINO (FR): Accoltellato durante una lite; arrestato l’autore per tentato omicidio.

Nelle prime ore del 23 settembre u.s., a Cassino, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, coadiuvati dai militari della Stazione di Cassino, hanno tratto in arresto un 32enne del luogo ritenuto responsabile di tentato omicidio.

Nella tarda serata, all’interno della Casa Famiglia “Casa della Carità” di Cassino, al culmine di una lite scaturita per futili motivi, l’uomo ha prima colpito alla gola con un coltello a serramanico un 31enne cittadino extracomunitario di nazionalità senegalese e poi ha compiuto atti di autolesionismo tagliandosi sull’addome.

I due, entrambi ospiti della struttura di accoglienza, sono stati soccorsi dal personale medico del 118 e trasportati presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino per le cure del caso.

Il tempestivo intervento dei militari ha consentito l’arresto in flagranza di reato del 32enne e il sequestro dell’arma bianca utilizzata per compiere il delitto.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Cassino, l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale della Città in attesa di essere condotto davanti il Giudice per l’interrogatorio di garanzia.

Prosegue l’impegno dei militari della Compagnia Carabinieri di Cassino attraverso capillari ed efficaci attività di controllo del territorio volte a contrastare ogni forma di illegalità, con particolare riferimento a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

PIGLIO, La quercia caduta

Non è la poesia di Giovanni Pascoli che mostra da subito un’immagine che suggerisce sgomento e tristezza di cui nessuno se ne accorge a causa della passività e della indifferenza degli uomini
A Piglio, in Piazza I° maggio, è veramente caduta una grande quercia che offriva ombra ai passanti, alle macchine che vi sostavano vicino e riparo per agli uccellini.
La quercia caduta per la forza e la violenza del vento che si è fatto sentire durante la nottata è stata trovata a terra ieri mattina e per la cui rimozione si sono mobilitati i Vigli del fuoco, la Protezione civile di Piglio e la Polizia locale.
Il pensiero della comunità ha avvicinato la quercia caduta a Piglio a quella della famosa poesia pascoliana.
Giorgio Alessandro Pacetti

Visita istituzionale del Presidente del Consiglio Provinciale, Gianluca Quadrini, presso l’Inps di Isola del Liri

Si è svolta  la visita istituzionale presso la sede dell’Inps di Isola del Liri da parte del Presidente del Consiglio della Provincia di Frosinone, Gianluca Quadrini, che ha incontrato il Direttore, il Dott. Romolo Rampini, ed insieme hanno visitato gli uffici della struttura. “Un’agenzia efficiente ed operativa” commenta Quadrini in una nota – “ qui vengono lavorate le pratiche di tutta la provincia di Frosinone, stando sempre in linea con le esigenze dei cittadini, tanto da riuscire ad azzerare del tutto le liste d’attesa.  Grazie alla professionalità del Direttore, il Dott. Romolo Rampini, che ringrazio per l’accoglienza, questa struttura è un classico esempio di eccellenza degli uffici pubblici italiani. In quanto istituzione sono altamente soddisfatto di poter vantare una realtà simile nella nostra provincia. Per questo, in riferimento ai rapporti che legano la Provincia di Frosinone e l’Inps, rivolgo un ringraziamento anche al direttore provinciale, dott. Carlo Riviello e un particolare ringraziamento al Vicedirettore, Dott. Luciano Mirra, persona attenta alle problematiche di tutto il territorio provinciale.” In conclusione Gianluca Quadrini, Presidente del Consiglio Provinciale.

Verified by MonsterInsights