Polizia
Spread the love

10.389 persone identificate, 5 persone arrestate, 11 denunciate in stato di libertà, 437 le pattuglie impiegate in stazione, 28 le contravvenzioni amministrative elevate, di cui 13 al regolamento di Polizia Ferroviaria. Questo il bilancio dell’attività della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nella settimana che va dal 19 al 25 novembre, in ambito regionale.
Particolare rilievo ha assunto l’operazione “ALTO IMPATTO” nella giornata di lunedì 20, promossa dal Servizio Polizia Ferroviaria e caratterizzata da controlli straordinari all’interno della Stazione Ferroviaria di Roma Termini volti ad incrementare il livello di sicurezza. L’impiego di numerose pattuglie della Polizia Ferroviaria, destinato al rintraccio di soggetti pericolosi e molesti, all’identificazione di soggetti di nazionalità extracomunitaria, di soggetti che svolgono attività di spaccio sostanze stupefacenti con contestuale bonifica dell’area interessata, dei controlli amministrativi degli esercizi pubblici commerciali e distribuzione, ha portato all’identificazione di 535 persone, 1 denuncia in stato di libertà, 15 pattuglie impiegate nello scalo ferroviario, decine di bagagli controllati.
Nel pomeriggio del 19 novembre gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer Lazio hanno arrestato un cittadino straniero per il reato di flagrante furto aggravato. In particolare, gli agenti della Polizia Ferroviaria, nel transitare in Via Giovanni Giolitti, nei pressi della fermata dei pullman “Terravision” della linea da e per gli aeroporti locali, hanno notato l’uomo aggirarsi con fare sospetto tra un gruppo di viaggiatori con numerosi bagagli al seguito discesi da un pullman proveniente da Fiumicino Aeroporto. Il soggetto si poneva davanti al vano portabagagli e con destrezza afferrava, nell’occasione, un trolley nero allontanandosi frettolosamente. Gli agenti prontamente intervenuti hanno bloccato l’uomo con la refurtiva al seguito riuscendo a rintracciare il proprietario del bene sottratto, un turista di nazionalità greca appena giunto in Italia, ignaro dell’accaduto, il quale ha formalizzato regolare querela in merito, rientrando in possesso di tutto il maltolto. Il giudice ha convalidato l’arresto, ed accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione per lo straniero è stato disposto l’ordine di espulsione a lasciare il Territorio Nazionale entro 7 giorni.
Via Giovanni Giolitti 42 – 00185 Roma Tel. 0647306408
Pec: dipps310.000@pecps.poliziadistato.it
Nel pomeriggio del 20 novembre il personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Frosinone ha tratto in arresto un cittadino straniero ricercato ai fini dell’estradizione in quanto condannato per traffico di stupefacenti. In particolare, lo straniero è stato sottoposto ad un controllo dagli agenti in servizio di vigilanza presso lo scalo ferroviario di Frosinone, dai quali è emerso che a carico dell’uomo pendeva una segnalazione di ricerca (Mandato di Arresto Europeo) inerente all’arresto ai fini estradizionali per il reato di traffico di sostanze stupefacenti. Lo straniero al termine della trattazione è stato associato nella Casa Circondariale di Frosinone.
Sempre a Frosinone, qualche giorno prima, è stato arrestato dagli agenti della Polizia Ferroviaria del Posto di Frosinone un cittadino straniero per il reato di resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. In particolare gli operanti sono intervenuti, preventivamente allertati, a bordo di un treno partito da Roma Termini e diretto a Cassino. All’arrivo del convoglio nello scalo ferroviario di Frosinone gli agenti hanno rintracciato uno straniero che aveva aggredito, con calci e pugni gli arredi all’interno di una carrozza seminando il panico tra i viaggiatori presenti, aggredendo due appartenenti all’Arma liberi dal servizio, i quali sono dovuti ricorrere alle cure mediche.
L’uomo è stato prontamente bloccato e tratto in arresto. Al termine delle formalità di rito il giudice ha convalidato l’arresto con condanna di sei mesi pena sospesa.
Nello stesso pomeriggio del 20 un cittadino straniero è stato sanzionato dagli agenti della Squadra Amministrativa del Compartimento Polfer per il Lazio perché sorpreso ad effettuare, benché privo della prescritta autorizzazione dell’ente gestore della struttura F.S., l’assistenza ai clienti presso le biglietterie self-service all’interno della stazione ferroviaria di Roma Termini, atrio biglietteria, avvicinandoli ed impedendo la libera fruizione del servizio ferroviario. Il predetto è stato sanzionato ed è stato disposto per lo stesso l”ORDAL” che corrisponde ad un’imposizione data ad un cittadino di non sostare, in questo caso specifico, nella stazione ferroviaria di Roma Termini e nelle relative pertinenze, per le successive 48 ore.
Nella mattinata del 21 novembre gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer Lazio hanno arrestato due cittadini stranieri per il reato di flagrante furto pluriaggravato. In particolare, gli operanti hanno individuato due stranieri già riconosciuti in altre occasioni, che si aggiravano all’interno dello scalo ferroviario di Roma Termini intenti ad osservare potenziali vittime da derubare. I due soggetti si sono introdotti dentro un locale commerciale all’interno della stazione e, mentre uno distraeva la vittima chiedendo informazioni, l’altro si impossessava delle valigie di un cittadino americano. Gli Agenti che hanno assistito alla scena sono intervenuti immediatamente, hanno bloccato i due stranieri e recuperato la refurtiva che è tornata in possesso del legittimo proprietario. Il giudice ha convalidato l’arresto e per entrambi è stata disposta la misura di divieto di dimora nel comune di Roma. Accompagnati presso l’Ufficio Immigrazione sono stati rilasciati per indisponibilità di posti nei centri di permanenza stranieri.
Nella stessa giornata del 21 novembre un uomo è stato sanzionato dagli agenti della Squadra Amministrativa perché è stato sorpreso all’interno della biglietteria di Roma Termini ad offrire assistenza, non richiesta, agli utenti impegnati nell’utilizzo delle biglietterie self-service, impedendo il libero accesso e la libera fruizione dell’infrastruttura
Via Giovanni Giolitti 42 – 00185 Roma Tel. 0647306408
Pec: dipps310.000@pecps.poliziadistato.it
ferroviaria, privo della prescritta autorizzazione. Il predetto è stato sanzionato ed anche per lui è scattato il cosiddetto ORDAL.
Nella mattinata del 23 novembre il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale ha tratto in arresto un cittadino straniero per il reato di flagrante rapina impropria ai danni di una viaggiatrice straniera.
In particolare, gli agenti nel transitare all’interno di un punto di ristoro sito nello scalo ferroviario di Roma Termini, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza che pochi minuti prima, unitamente ad un suo collega di lavoro, aveva bloccato un individuo, autore di un furto ai danni di alcuni viaggiatori che si trovavano nel locale a consumare un pasto.
Gli agenti intervenuti hanno tratto in arresto il soggetto e recuperato la refurtiva che è stata immediatamente riconsegnata all’avente diritto. Arresto convalidato per il cittadino straniero con emissione della misura di divieto di dimora nel Comune di Roma. Successivamente accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione per l’uomo è stato disposto l’ordine di allontanamento dal Territorio Nazionale entro 30 giorni.
.
Roma, 25 novembre 2023

Di sgtest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights