Spread the love

Gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino nella mattinata di sabato procedevano al fermo ed al controllo di una autovettura Renault Twingo  sull’autostrada A/1.

Ad attirare l’attenzione dei “centauri” è stato il repentino rallentare del  veicolo alla vista  della pattuglia al fine di evitare un eventuale controllo.

Fermato il veicolo, l’uomo alla guida, già noto alle Forze dell’Ordine, mostrava un atteggiamento nervoso   ed inoltre l’autovettura risultava intestata ad altra persona anch’ essa con precedenti di Polizia per stupefacenti.

Poiché il conducente, non riusciva a dare esaurienti giustificazioni circa il possesso dell’auto ed il motivo del viaggio, gli agenti insospettiti decidevano di effettuare la perquisizione della vettura, anche alla luce del forte odore di olio di canfora misto all’odore  tipico della sostanza stupefacente del tipo hashish, proveniente dall’ interno del veicolo.

Nella parte anteriore dell’abitacolo, sotto il sedile lato passeggero, veniva notato un taglio anomalo sulla moquette, ed i bulloni di ancoraggio del sedile risultavano graffiati come se svitati più volte.

L’intuizione dei poliziotti risultava vincente poiché veniva trovata una botola che celava un vano creato ad hoc  al cui interno vi erano numerosi involucri contenenti sostanza vegetale, presumibilmente hashish.

Le analisi confermavano che la sostanza rinvenuta era hashish per un peso pari a kg.26,385.

L’ uomo veniva arrestato per detenzione e traffico di sostanza stupefacente e condotto presso la casa circondariale di Cassino a disposizione dell’A.G..

Frosinone, 11 dicembre 2023

Di sgtest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights