Spread the love

Sentire una voce amica. E’ questo il desiderio che deve aver provato la donna che, stanotte, è stata presa da un momento di sconforto e ha cercato l’aiuto dei Carabinieri.

Ai militari ha raccontato della sua vita, delle sue passioni e dei suoi problemi, come ad una buona amica si confidano le proprie ambizioni ed i propri desideri personali ma anche le difficoltà. Dall’altra parte ha trovato persone pronte ad ascoltarla e ansiose di darle una mano. La donna stava pensando infatti di farla finita e ha pensato di confidarsi con i Carabinieri. I militari hanno compreso che, in quel momento, la donna aveva bisogno di parole di conforto in grado di rasserenarla e di farle superare la sua notte più buia. I due Carabinieri della Centrale Operativa di Frosinone si sono quindi divisi i compiti: mentre uno era impegnato ad intrattenere la donna al telefono, l’altro ha inviato a casa sua una pattuglia del Radiomobile e del 118 per prestarle soccorso. Solo quando la donna ha aperto la sua porta e ha fatto entrare i militari ed il personale sanitario, gli operatori della Centrale Operativa di Frosinone, sentita da lontano la voce dei colleghi, hanno chiuso la comunicazione.

Nessuna denuncia stanotte ma una persona aiutata nel suo peggior momento. E’ questo il risultato con sui è stato chiuso l’intervento, con soddisfazione dei Carabinieri operanti e dell’Arma di Frosinone.

Di sgtest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights