Spread the love

Arresti, sequestro di stupefacente e riconsegna all’Ater di un appartamento sono i punti cardine dell’attività svolta dalla Questura, con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e degli specialisti della Stradale e Polfer.

Nella giornata di ieri, il Questore della Provincia di Frosinone Dottor Condello ha disposto un imponente servizio operativo della Polizia di Stato per lo svolgimento di un’attività di controllo straordinario del territorio, denominata ad “Alto Impatto”, che ha interessato la città di Frosinone e le zone limitrofe con la finalità di garantire maggiori livelli di sicurezza nelle aree considerate a rischio.

Oltre al personale della Questura hanno operato equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, gli specialisti della Stradale e della Polfer, che hanno effettuato controlli nei rispettivi ambiti di competenza.

Sono stati effettuati posti di controllo in diversi punti strategici della città, nell’ottica della prevenzione e del contrasto delle attività delinquenziali, attenzionando altresì le maggiori arterie viarie, spesso utilizzate come vie di fuga dopo la commissione di reati di natura predatoria.

Nel corso di tale attività, personale dell’UPGSP della Questura ha intercettato e prontamente bloccato il conducente di una vettura che, alla vista della pattuglia della Polizia di Stato, aveva repentinamente rallentato la marcia.

Dopo un immediato ed approfondito controllo, all’interno del veicolo veniva rinvenuta sostanza stupefacente, del tipo cocaina, per un quantitativo di oltre 100 grammi.

La successiva perquisizione domiciliare in casa dell’uomo permetteva di rinvenire altra sostanza stupefacente e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi.

Per la persona fermata è scattato l’arresto.

I controlli hanno riguardato anche la zona denominata “Casermone”, interessata da fenomeni di consumo e spaccio di sostanze stupefacenti; sul posto è stato fermato un soggetto, con a carico diversi precedenti di polizia, il quale è risultato destinatario di un ordine di esecuzione pena. Pertanto è stato tratto in arresto ed associato alla locale casa circondariale.

Infine è stato liberato e riconsegnato alla legittima proprietà ATER un appartamento, occupato abusivamente da tre uomini.

L’attività può essere così riassunta: quasi 400 le persone identificate, di cui una settantina con precedenti di polizia, mentre è stata verificata la regolarità di circa 100 veicoli, con l’emissione di 10 contravvenzioni al codice della strada.

I risultati conseguiti sono un chiaro segnale che la Polizia di Stato è sempre pronta a vigilare sulla sicurezza dei cittadini ed è sempre in prima linea per garantirla.

Di sgtest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights