Spread the love

L’anziano aveva perso l’orientamento e si era inoltrato nei boschi vicino ad Alatri.

Nella serata di ieri la Polizia di Stato, con il prezioso ausilio dei Vigili del Fuoco, è intervenuta in una impervia zona di montagna per eseguire le ricerche di un cittadino italiano di 67 anni, residente a Roma, del quale si erano perse le tracce da diverse ore.

A dare l’allarme era stata la figlia, a seguito di una prima telefonata del padre, nella quale l’uomo riferiva di essersi perso in un bosco e di essere rimasto in panne. La ragazza aveva chiamato il N.U.E. 112 e si era messa in contatto con la sala operativa della Questura di Roma, preoccupata per le sorti del genitore, anziano e con seri problemi di salute.

Gli operatori della Polizia di Stato della Capitale avevano provveduto ad una prima geolocalizzazione del telefono cellulare del sessantasettenne, individuato in provincia di Frosinone, nella zona di Monte San Marino, ricadente nell’ambito territoriale del Comune di Alatri, motivo per il quale la gestione dell’intervento era passata poi alla Sala Operativa della Questura di Frosinone.

Immediatamente è stata allertata la locale Prefettura e un equipaggio della Squadra Volante, unitamente a personale dei Vigili del Fuoco, si è recato nella zona indicata a seguito della geolocalizzazione. Gli agenti hanno effettuato le prime ricerche, controllando inizialmente una zona molto ampia, inoltrandosi anche nella boscaglia, senza successo.

Nel frattempo il personale della Sala Operativa era riuscito a mettersi in contatto con il malcapitato che al telefono appariva in stato confusionale e non sapeva fornire ulteriori indicazioni rispetto al luogo in cui si trovava in quel momento. Da ulteriori verifiche era stato accertato che sulla vettura dell’anziano era installato un dispositivo di geolocalizzazione G.P.S. e, una volta ottenuta la posizione esatta dell’automobile, venivano fornite le coordinate agli agenti impegnati nelle ricerche.

Finalmente dopo diverse ore l’uomo veniva individuato in un fossato, dove era finito con la sua auto. Raggiunto dai soccorritori era apparso molto provato e per questo veniva richiesto l’invio di un’ambulanza per trasportarlo presso l’Ospedale di Alatri e sottoporlo alle cure del caso.

Una vicenda a lieto fine, grazie all’intuito, allo spirito di iniziativa di tutti gli operatori impegnati nelle ricerche, dentro e fuori la Questura, e al perfetto lavoro di squadra svolto da Poliziotti e Vigili del Fuoco.

Di sgtest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights