Spread the love

Un denunciato a Sora e undici  provvedimenti di avviso orale per altrettante persone ritenute socialmente pericolose. La città di Fiuggi è stata interessata da un servizio straordinario di controllo del territorio.

 Il personale della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Sora, ha deferito all’Autorità Giudiziaria un uomo originario dell’Ucraina e domiciliato nella città volsca.

Gli operatori, impegnati nell’attività di Controllo del Territorio, sono intervenuti  in zona San Giorgio a seguito della segnalazione alla Sala Operativa di un veicolo sospetto. Improvvisamente la pattuglia della Polizia di Stato è stata sorpassata da una autovettura che, procedendo a folle velocità, si dirigeva verso il centro cittadino di Sora. Ne è scaturito un lungo inseguimento nel corso del quale il soggetto alla guida si è dimostrato totalmente incurante delle intersezioni stradali e del pericolo che stava creando per gli altri utenti della strada. Nonostante il veicolo della Polizia di Stato procedesse con tutti i dispositivi di segnalazione attivi, il conducente del veicolo inseguito aumentava la velocità all’interno del centro urbano, raggiungendo anche picchi di 150 chilometri orari per far perdere le proprie tracce. Lo stesso uomo, un trentunenne già noto alle forze dell’ordine, proseguiva nella fuga imboccando a fari spenti una via secondaria, creando una ulteriore situazione di pericolo per i cittadini. La tenacia degli operatori del Commissariato ha indotto tuttavia il fuggitivo a commettere un “errore” che ha comportato che lo stesso si incastrasse con la propria autovettura tra il muro di cinta di una abitazione ed il muro di contenimento della stradina. Lo straniero è stato pertanto bloccato e, sospettando un importante stato di ebbrezza, è stato  sottoposto ad esami strumentali che consentivano di rilevare che il tasso alcolemico nel sangue era ben superiore ai limiti di legge. Conseguentemente per l’uomo è scattato il ritiro della patente di guida, il sequestro del mezzo ed il deferimento alla Procura della Repubblica di Cassino per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e guida in stato di ebrezza, nonché per ogni altra ipotesi delittuosa che l’A.G. riterrà sussistente a seguito dell’irresponsabile condotta del medesimo.

Nella città di Fiuggi, in cui è stato disposto un controllo straordinario del territorio, per prevenire e contrastare i reati di natura predatoria, sono state attenzionate in particolare le aree ritenute maggiormente a rischio per la recrudescenza di episodi criminosi.

Nel corso dell’attività sono stati effettuati 4 posti di controllo, sono state identificate oltre 100 persone, di cui 22 con precedenti di polizia, ed è stata verificata la regolarità di una settantina di veicoli.

 In campo sono scese le pattuglie del commissariato cittadino con i rinforzi ministeriali del Reparto Prevenzione Crimine Lazio.

 Inoltre, nel solco delle direttive emanate dal Questore Condello, tese a colpire le  persone che hanno tenuto comportamenti sintomatici di pericolosità sociale, tali da rendere necessaria una   particolare vigilanza da parte degli organi di Pubblica     Sicurezza per prevenire la commissione di ulteriori delitti, la Divisione Polizia Anticrimine ha emesso 11 Avvisi Orali, di cui   3  su proposta dell’Ufficio    Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura, 1 su proposta  del Commissariato P.S. di Fiuggi  e 7 su proposta dei Carabinieri della provincia.

Di sgtest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights