Spread the love

Presso la sede Comando Provinciale di Frosinone, personale esperto ed abilitato della Fondazione “Giorgio Castelli” Onlus di Roma ha tenuto un corso formativo rivolto ai Carabinieri impegnati nei servizi di pronto intervento, con l’obiettivo di qualificare i militari alla pratica della BLS-D, acronimo Basic Life Support and Defibrillation, (Supporto di Base delle Funzioni Vitali e Defibrillazione), protocollo che prevede l’uso del defibrillatore. L’attività, svolta a titolo gratuito, consente all’Arma di Frosinone di aumentare il bacino di militari “esecutori BLS-D”, in aggiunta al personale già formato nel corso di appositi cicli di istruzione organizzati dal Comando Legione Carabinieri Lazio.

Organizzato in più sessioni, il corso ha visto la partecipazione di un team di 8 istruttori della Fondazione Giorgio Castelli che, coordinati dal Presidente dottor Vincenzo Castelli, ha addestrato  50 militari di vari gradi alle tecniche di rianimazione cardiopolmonare e all’uso del defibrillatore. L’attività formativa si è svolta in un clima di grande attenzione e partecipazione da parte dei frequentatori, che hanno arricchito l’attività con interventi e domande di grande pertinenza.

Questa mattina, dopo l’ultima sessione, terminata la parte pratica e verificati i risultati ottenuti, vi è stata la consegna degli attestati  di “esecutori BLS-D” da  parte del dr. Vincenzo Castelli che,  nel porgere il saluto ai presenti, ha ringraziato il Comandante Provinciale, Colonnello Gabriele Mattioli per l’opportunità data alla Fondazione di collaborare con i Carabinieri di Frosinone.

La Fondazione nasce per ricordare Giorgio Castelli, figlio del dr. Vincenzo Castelli, giovane calciatore  dilettante, morto  la sera del 24.02.2006, a soli 16 anni, sul campo di gioco di Tor Sapienza, per un arresto cardiaco. Dalla sua nascita, in prima fila nella lotta contro la morte cardiaca improvvisa e la diffusione della cultura dell’emergenza e dei defibrillatori negli impianti sportivi, la Fondazione si è radicata nel territorio laziale divenendo punto di riferimento per tutti coloro che hanno a cuore la propria salute e quelli dei loro cari. La fondazione ha rivolto  particolare attenzione nella formazione e nell’addestramento del personale delle organizzazioni di soccorso, dei comuni, delle Società e Federazioni Sportive, degli Istituti di istruzione,  delle palestre, dei centri sportivi e dei cittadini interessati alla problematica. Solo nell’ultimo anno ha organizzato 35 corsi formando ben 744 persone “esecutori BLS-D”.

Nella circostanza il Presidente Castelli, dopo la consegna degli attestati, ha donato all’Arma 2 apparecchi defibrillatori di ultima generazione.

Al termine, il Colonnello Gabriele Mattioli, nel ringraziare il Presidente e gli istruttori per la  specialistica attività formativa svolta a titolo gratuito, ed i militari per la passione e la viva partecipazione mostrata durante il corso, ha sottolineato come l’incontro formativo  non è stato solo una mera attività addestrativa, ma anche l’occasione per conoscere la Fondazione e le numerose iniziative messe in campo per divulgare la cultura dell’emergenza, non solo negli impianti sportivi d’Italia, ma in tutta la popolazione.

Il Comandante, Colonnello Mattioli, ha assicurato che i preziosi  dispositivi verranno “messi in circuito” sin da subito, a bordo delle “Gazzelle” del pronto intervento dei Carabinieri delle Compagnie di Alatri e Sora ove sono presenti dispositivi assegnati già da qualche anno, non di ultima generazione. Questi 2 defibrillatori si aggiungono agli altri 13 in dotazione al Comando Provinciale, 6 di tipo mobile che vengono utilizzati,  in caso di necessità,  dalle pattuglie del pronto intervento delle sei Compagnie di Alatri, Anagni, Cassino, Frosinone, Pontecorvo e Sora, e 6 dispositivi di tipo fisso allocati negli stabili delle medesime Compagnie e presso la Stazione Carabinieri di Ceccano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights