Spread the love

Durante la mattinata di ieri, 08 febbraio,  presso la sala del teatro comunale “Esperia” di Paliano, gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria e delle classi terze della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Paliano, Via F.lli Beguinot, hanno incontrato i Carabinieri dell’Arma di Anagni nell’ambito della campagna di “educazione alla legalità” rivolta agli studenti di ogni ordine e grado su tutto il territorio nazionale.

Nel corso dei dibattiti i Militari hanno approfondito il ruolo svolto dall’Arma dei Carabinieri nel combattere la criminalità e illustrato i diversi ambiti di intervento nei quali l’Arma è impegnata per garantire la sicurezza dei cittadini. Si è parlato di rispetto delle regole, di legalità e della tutela dei diritti, soprattutto delle fasce vulnerabili. E’ dovere di tutti operare per far sviluppare ed accrescere negli studenti una consapevolezza e interesse verso una società giusta, priva di prevaricazioni e violenze. I Militari hanno parlato ai giovani presenti di temi di grande attualità ed interesse quali il bullismo e cyberbullismo, l’uso consapevole dei social network, violazioni delle norme relative al “codice rosso”, come la violenza di genere e lo stalking. In particolare poi si è parlato delle sostanze stupefacenti o alcooliche, fenomeno che riguarda molto da vicino i giovani.

Al centro del dibattito anche  la libera crescita dei ragazzi come individui, il rispetto verso gli altri e verso sé stessi, la collaborazione, la tolleranza e la solidarietà, ma anche il senso di partecipazione e responsabilità verso la vita scolastica e di classe che deve contraddistinguere ogni studente.

Nell’occasione, durante l’incontro, è stata anche illustrata l’organizzazione dell’Arma dei Carabinieri con la visione di un breve video sui i compiti istituzionali e le funzioni quotidianamente assolte al servizio delle comunità e dei cittadini. Agli studenti sono state prospettate anche tutte le opportunità di carriera offerte dall’Arma dei Carabinieri. L’incontro è stato molto apprezzato ed  ha attirato l’attenzione dei presenti  che hanno  posto ai militari    domande sempre più pressanti e dirette. Al termine dell’evento, i Carabinieri  dopo  hanno sottolineato ai giovani che il primo passo per una vera cultura della formazione della legalità è la necessaria collaborazione tra la popolazione e  gli operatori di polizia, hanno  ringraziato i circa 200 studenti presenti per l’attenzione e l’attiva  partecipazione con cui hanno vissuto l’importante incontro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights