Spread the love

Ad influire sul triste epilogo sono state le troppe spese e le tante difficoltà nella gestione di un esercizio commerciale di prossimità, poco frequentato durante la bassa stagione turistica.

Questa ennesima chiusura porta l’attenzione, ancora una volta, sulla cosiddetta desertificazione commerciale, situazione, cioè, in cui i paesi rimangono senza negozi.
Un grido d’allarme lanciato da tutti gli amministratori dei piccoli comuni ad ogni Governo, con proposte per introdurre una fiscalità più tenue in montagna e nelle aree interne così da permettere al commercio di sopravvivere.
Ad oggi però il disinteresse politico verso tale tematica ha prodotto scarsissimi risultati.
Verrebbe da dire: «mentre a Roma si delibera, Sagunto viene espugnata», frase che si suole citare a proposito di chi, invece di agire, perde tempo in inutili discussioni.

L’Amministrazione Comunale ha sottolineato come si sia impegnata a progettare un piano di marketing territoriale, che comprende uno sviluppo del territorio che possa dare respiro anche nel periodo invernale, puntando sul turismo ambientale e sensoriale-emozionale.
Con lo scopo di creare un tipo di turismo consapevole, rivolto alla scoperta delle tradizioni del posto che si sta visitando, avendo la possibilità di calarsi nella realtà quotidiana degli abitanti.
Un progetto con una visione a lungo termine, che prevede il compimento anche in seguito ad una reale presa di coscienza da parte di tutti i Vallepietrani.
Una riflessione su queste tematiche è necessaria poiché la comunità non perde “solamente”, si fa per dire, un’attività commerciale ma perde un punto di riferimento, un punto di condivisione, una serranda aperta, una luce, una speranza per il futuro!

L’amministratore conclude con un pensiero rivolto ad Angela, Marco e Alice, che tanto avevano fondato sulla loro attività e purtroppo, a malincuore, hanno dovuto chiudere. “Il vostro futuro è il nostro e dobbiamo continuare a scriverlo a Vallepietra, siete una famiglia piena di risorse ed insieme saremo sicuramente in grado di trovare nuove opportunità lavorative”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights