Spread the love

Cari Agricoltori siete l’anima e il cuore dei lavoratori, della vita e delle tradizioni Italiane. Avete l’appoggio e la simpatia di tutte le categorie sociali che plaudono ai Vs trattori. Anzi marciano fin troppo rispettosamente ai bordi delle città, quasi in punta di piedi!
Esiste il pericolo che la Vs protesta sia un bel “fuoco di paglia” accontentandovi delle promesse di incentivazioni più o meno farlocche, che saranno erogate col contagocce. Come il pagamento del latte: a basso costo e dopo 5/6 mesi. Voi rischiate tutto, siccità, pandemie il finto passaggio verde, che vi fa passare per nemici della terra quando invece siete gli unici a detenerne sorte e amore. Non accontentatevi delle promesse di turno da Europa Stati e Regioni chiedete il Prezzo Minino Indispensabile al Coltivatore. Il latte a non meno di 80 centesimi, pagato entro 2 mesi. E basta i trucchi della carica batterica, per strangolare il prezzo e ritardare il pagamento anche a 5/6 mesi. Meglio programmare Voi e Ora il prezzo minimo indispensabile al produtttire: fieno, grano, orzo e mais per cominciare. Sono le colture principali e fondamentali. Serrate le fila e andate avanti, portate i trattori in città, alzate il livello delle richieste minime indispensabili. Prima che le promesse vi dividano e blocchino i trattori, fin troppi ripettosi delle grosse confederazioni che arrogandosi la contrattazione, come al solito accetteranno tavolo e sottobanco!!
Andate avanti il Popolo Vi appoggia, fate una lista dei 10 prodotti col prezzo minimo indispensabile. La filiera si adatterà perché siete Voi a rischiare tutto dal meteo alla transizione ecologica, ma non avete spalle tanto grosse! Adesso è il momento di chiedete il giusto prezzo per i prodotti base!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights