Spread the love

Durante la notte del 7 marzo scorso, i Carabinieri della Compagnia di Cassino hanno arrestato un 33enne di Cervaro (Fr), già noto alle forze dell’ordine che, giunto presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino con ambulanza del 118, proveniente dalla propria abitazione ove si trova ristretto agli arresti domiciliari, in evidente stato di alterazione psicofisica minacciava il personale sanitario presente nonché il medico di turno interrompendo il regolare funzionamento dell’attività di soccorso per gli altri pazienti. Ulteriormente, l’uomo, alla vista dei Carabinieri giunti sul posto, li minacciava e li strattonava nel tentativo di accedere alla medicheria con la ferma volontà di aggredire il citato medico di turno, che a suo dire, non gli aveva somministrato la terapia giusta per la crisi di astinenza in cui versava.  I militari, con non poche difficoltà, riuscivano a immobilizzarlo e ricondurlo calma.

L’uomo dovrà rispondere dinanzi al Tribunale di Cassino dei reati di interruzione di pubblico servizio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Continua l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Cassino nel quotidiano contrasto di ogni forma di illegalità nonché nel sostegno alla pubblica e privata attività, con particolare attenzione agli ospedali, troppo spesso teatro di aggressioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights