Spread the love

Nella mattinata di ieri, mercoledì 13 marzo, i tecnici dell’Ater di Frosinone e della Costruzioni Ballardini Spa hanno effettuato il sopralluogo in programma presso il complesso di via San Francesco di Fuori, ad Alatri, ad accompagnarli, il Commissario straordinario, Antonello Iannarilli, il vicesindaco e assessore con delega ai Lavori Pubblici della città, Roberto Addesse, e l’assessore con delega al Patrimonio e Pnrr, Giorgio Tagliaferri.

Le palazzine della zona sono oggetto di lavori che rientrano nel progetto dei c.d. ‘Contratti di Quartiere’, che ne permetteranno il recupero e la ristrutturazione. I cantieri sono, però, fermi a causa di un mancato parere da parte del Ministero dei Lavori Pubblici circa una perizia di variante presentata dagli Uffici dell’Ater lo scorso luglio. Grazie al sopralluogo della scorsa mattina, si è appurato lo status degli immobili e si è accertata l’effettiva assenza di minacce per l’incolumità dei residenti, obiettivo precipuo dell’appuntamento di ieri. La visita è stata anche l’opportunità per il Commissario straordinario confrontarsi con alcuni cittadini, a dimostrazione che l’Ente è disponibile e aperto, in ottemperanza alla propria funzione sociale, ad un dialogo costante con la propria utenza.

Quando in gioco c’è la sicurezza ha dichiarato Iannarillisono sempre pronto a verificare con mano le situazioni e non mi tiro indietro di fronte al confronto diretto. Reputo preziosa qualsiasi occasione che mi permetta di incontrare i residenti, recepire quali siano i problemi che vivono quotidianamente e di dimostrare loro che l’Azienda è a disposizione per aiutarli nelle questioni che li riguardano. Nello specifico caso di Alatri, l’Ater era a conoscenza – ha proseguito il Commissario straordinario – della presenza di alcune criticità presso il complesso di via S. Francesco di Fuori, e quello di oggi, infatti, non è stato il primo sopralluogo effettuato in zona, ma era doveroso, in ogni caso, offrire un riscontro tempestivo alle richieste di rassicurazione manifestate dagli inquilini. Non appena il Ministero dei Lavori Pubblici fornirà il parere, che attendiamo da mesi, il cantiere riprenderà celermente e sarà possibile, finalmente, completare i lavori e vedere risolte tutte le situazioni in essere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights