Spread the love

Alle ore 11:00 di oggi 20 marzo 2024 si è tenuta la cerimonia di “inaugurazione” della sede della Stazione Carabinieri di Fontana Liri (FR), alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Lazio, Generale di Divisione Andrea TAURELLI SALIMBENI, del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone Colonnello Gabriele MATTIOLI, del Sindaco di Fontana Liri,  Dr. Gianpio Sarracco, del Prefetto di Frosinone, Dr. Ernesto Liquori, e delle massime Autorità civili, militari e religiose della Provincia. Presente una rappresentanza dei ragazzi  della Scuola Primaria  e della Scuola Secondaria di I^ Grado di Fontana Liri e studenti dell’Istituto Comprensivo “Marco Tullio Cicerone” di Arpino.

La cerimonia  ha avuto inizio con la resa degli onori al Generale di Divisione Andrea TAURELLI SALIMBENI, che ha passato in rassegna il reparto di formazione schierato. Ne è seguito un momento molto significativo, quello dell’alzabandiera.  Il tricolore è stato  consegnato  da due alunni al Generale Taurelli Salimbeni che,  dopo la benedizione da parte del parroco, lo ha fatto issare  sul  pennone della Caserma, a simboleggiare il ritorno all’operatività dell’importante presidio di legalità.

I Carabinieri, che hanno  accompagnato  nella storia la vita  quotidiana degli italiani,  sono presenti a Fontana Liri sin dalla fine dell’ottocento e con essi  hanno intrecciato un legame profondo. Il 3 agosto 2023, dopo circa 10 anni di ripiegamento presso la caserma di Arce, la stazione Carabinieri  è rientrata nel  suo naturale territorio, prendendo possesso dello stabile della dismessa ex scuola elementare, concesso in comodato d’uso dall’amministrazione comunale, che ne ha curato la ristrutturazione.

Madrina dell’evento, la professoressa Santina Maria Loreta Pistilli, illustre cittadina fontanese, Presidente  del “Centro Studi Marcello Mastroianni”. La Professoressa Pistilli, nata e da sempre residente a Fontana Liri (FR), laureata in lettere Classiche all’Università la Sapienza di Roma, per numerosi  anni insegnante presso il Liceo Linguistico “Leonardo da Vinci” di Sora, ha fatto dell’amore per questo territorio un obiettivo ideale, promuovendo con  personale impegno e sacrifico la valorizzazione e la difesa della sua identità culturale, sul solco  tracciato dal  padre Generoso Pistilli, per numerosi anni amministratore comunale e poi Sindaco di Fontana Liri, nonché apprezzato ricercatore e storico autore di numerosi libri, tra i quali “FONTANA LIRI due centri – una storia”.

Nel corso della cerimonia, il Comandante Provinciale, Colonnello Gabriele MATTIOLI, dopo aver ringraziato il Comandante della Legione Carabinieri Lazio, e le autorità intervenute, ha evidenziato che questa inaugurazione personifica fortemente quel concetto di “prossimità”, che l’Arma dei Carabinieri esprime con le sue Stazioni territoriali. Ha ricordato che la Stazione Carabinieri non è solo la “casa” del Carabiniere, ma di tutta la popolazione, presidio di sicurezza  e legalità vicino ai bisogni ed alle esigenze delle persone.

Rivolgendosi ai ragazzi, il Col Mattioli,  li ha invitati a seguire  modelli basati sui  valori  e principi fondanti la nostra millenaria cultura e società. Modelli rappresentati nell’ odierna  cerimonia: dalla madrina Santinavivace esempio dell’impegno profuso per una vita intera nell’educazione e crescita morale dei tanti giovani che sono stati suoi alunni, impegno che è continuato anche dopo  il termine dell’insegnamento con  la valorizzazione  e crescita culturale del territorio; dai ragazzi in uniformeche hanno deciso di impegnare la loro vita nella salvaguardia delle comunità di questo territorio loro affidate, anche con gesti estremi, se necessario; dalle Istituzioniche testimoniano l’impegno, la dedizione ed il sacrificio personale espressi  in favore delle molteplici esigenze e necessità delle collettività che rappresentano.

Particolarmente sentita, la partecipazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri,  sempre vicina ai colleghi in servizio per testimoniare l’ideale continuità tra la memoria ed il presente.

Il Sindaco Gianpio Sarracco,  dopo  il saluto alle autorità presenti, ha ringraziato tutte quelle persone che hanno reso possibile oggi l’inaugurazione della Caserma. Un lungo iter, iniziato nell’anno 2017 con l’individuazione della sede,  seguito da reperimento dei fondi  e  l’esecuzione dei lavori  ultimati  nel 2023, con la consegna ufficiale avvenuta il 3 agosto u.s. Il Sindaco  si è poi soffermato  sull’importanza della Caserma, “ un fondamentale presidio di ascolto ed accoglienza dei cittadini, oltre ad essere fondamentale per il controllo e la sicurezza di tutti i fontanesi, garanzia di bene comune.  Avere la Caserma a Fontana Liri, assicurare il controllo in modo capillare e costante, è una cosa molto positiva e possiamo essere contenti di questo risultato odierno”.

La madrina, Santina Pistilli,  dopo aver ringraziato le autorità per questa lusinghiera designazione, nel suo discorso ha evidenziato “ in questo momento mi sento di rappresentare tutti i Fontanesi che amano il paese e spendono le loro energie per promuoverlo, che gioiscono ancor più per i suoi successi e per le occasioni importanti, come l’odierna inaugurazione della Caserma dei Carabinieri.  Voglio essere una madrina presente, affidabile, premurosa, vicina ai Carabinieri, partecipare con loro al successo di questa giornata ed esprimere anche il mio compiacimento per il fatto che, grazie soprattutto all’impegno dell’Amministrazione comunale, ora i Carabinieri sono tornati stabilmente a FONTANA LIRI, hanno una sede decorosa e sono ancora più vicini alle esigenze dei cittadini.

Nella certezza  che la Caserma dei Carabinieri da questa sede strategica continuerà a rappresentare più e meglio di prima un fondamentale punto di riferimento per tutti noi, a  tutelare la nostra libertà e la nostra sicurezza, auguro ai rappresentanti dell’Arma un proficuo  lavoro e oggi una felice giornata a tutti noi”.

Dopo la benedizione della Caserma, ed  il taglio  del nastro  da parte della madrina  Santina, i presenti hanno potuto visitare i nuovi locali della Stazione, al cui interno sono esposte alcune opere pittoriche donate all’Arma dagli artisti locali: Teresa Palleschi, Roberto Ferazzoli e Franco Bianchi “Poteca”, ed ammirare alcune composizioni  artistiche e letterarie  dagli alunni dell’Istituto comprensivo “Marco Tullio Cicerone” e le divise storiche  dell’Arma  esposte per l’occasione  in appositi stand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights