Spread the love

La Questura di Frosinone, nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio volti ad intensificare l’attività di prevenzione e repressione dei reati di natura predatoria e delle fattispecie penalmente rilevanti legate al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, al fine di ristabilire la legalità in zone ad alta densità di criminalità, nella giornata di oggi, ha proceduto ad effettuare mirati controlli nelle aree a più alta densità criminale del capoluogo ciociaro.

Per la citata attività, il Questore, dott. Domenico Condello, ha disposto lo schieramento de numeroso personale della Questura con agenti della Squadra Mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

I servizi sono stati implementati con l’ausilio degli specialisti del Posto Polfer del Capoluogo e di rinforzi ministeriali con la squadra antidroga dei cinofili di Nettuno e con gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lazio.

Nel corso dell’imponente operazione di polizia, sono stati effettuati posti di controllo in vari punti strategici della città e nelle zone circostanti: presso la sede delle Agenzia delle Entrate, in piazzale Sandro Pertini, in Piazzale Kambo, in Via Marittima, in Via Aldo Moro, Via dei Monti Lepini, Piazza De Matthaeis, in viale Roma nelle aree ritenute sensibili e nei pressi di un noto complesso popolare della città.

Nel corso del servizio, sono stati svolti mirati controlli amministrativi presso esercizi pubblici di somministrazione di bevande e alimenti.

I risultati di questa vasta attività condotta dalla Questura di Frosinone hanno incluso: l’identificazione di circa 200 persone, tra cui circa 40 extracomunitari; e il controllo di oltre 80 veicoli e numero 7 esercizi pubblici sottoposti a verifica.

Le operazioni condotte, estendendosi dal vigile monitoraggio delle arterie cittadine all’esame dettagliato di individui e veicoli, incarnano un piano di contrasto per la prevenzione e il contrasto della criminalità, mirato a custodire con fermezza il benessere collettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights