Spread the love

Il sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca: “Decisioni importanti affinché il San Benedetto torni un punto di riferimento per i comuni dell’area nord della provincia”

Ieri sera al Comune di Alatri si è svolto un incontro, organizzato dal sindaco Maurizio Cianfrocca, con i sindaci dell’area nord della provincia di Frosinone (Acuto, Ferentino, Fiuggi, Torre Cajetani, Collepardo, Trivigliano, Fumone, Filettino, Guarcino, Sgurgola) e la presidente della VII Commissione Sanità, Politiche Sociali, Integrazione Sociosanitaria e Welfare della Regione Lazio, Alessia Savo.

Un confronto molto proficuo, dal clima collaborativo e partecipato, che ha affrontato diverse questioni sanitarie. Oggetto della riunione, infatti, non è stato soltanto il futuro dell’ospedale ‘San Benedetto’ di Alatri, alla luce della nuova rete ospedaliera varata lo scorso dicembre dal Governo Rocca, ma anche l’azione della Regione Lazio in tema di potenziamento delle strutture e di realizzazione di quella medicina di prossimità che risponde concretamente alle esigenze della popolazione.

“Per quanto riguarda la nuova rete ospedaliera 2024-2026 – ha spiegato la presidente Alessia Savo, in oltre due ore di fitto colloquio con i sindaci – prevede per l’ospedale ‘San Benedetto’ di Alatri l’aumento di 38 posti letto rispetto a quelli previsti dalla precedente rete ospedaliera 2021-2023 e tre nuovi reparti: Ortopedia, Geriatria e Urologia. L’ospedale di Alatri non solo subirà alcun depotenziamento ma, al contrario, l’offerta sanitaria sarà definita e declinata sulle specifiche esigenze degli utenti, rispondendo ai bisogni della popolazione. Non dobbiamo lanciare allarmi ingiustificati, paventare chiusure mai rischiate e gettare discredito su una struttura che, al contrario, stiamo difendendo, specializzando e potenziando. Non si devono generare paure e timori infondati che hanno come unica e dannosa conseguenza quella di rendere poco attrattivo il nostro territorio e raccontare una realtà sanitaria che non è assolutamente quella che stiamo costruendo e ricostruendo dopo anni di disattenzione e disastri finanziari. Ringrazio, invece, i sindaci che hanno posto domande, chiesto chiarimenti, proposto piccole ma importanti progettualità e ascoltato le linee guida contenute nella nuova rete ospedaliera 2024-2026: un’azione collaborativa e sinergica tra istituzioni, amministratori e territori è sempre la strategia vincente. La sanità del Lazio ha invertito la rotta, sta cambiando, crescendo e superando quella gestione romanocentrica che l’ha caratterizzata per troppi anni. Sappiamo di fare quotidianamente l’interesse di tutti i territori e la provincia di Frosinone non fa eccezione”.

Da parte sua il sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca, coordinando la riunione con i colleghi amministratori, ha evidenziato: “Ringrazio vivamente la Presidente Alessia Savo per aver accolto l’invito e ringrazio tutti i sindaci presenti che hanno dimostrato sensibilità a questo argomento tanto delicato. Sono fiducioso, perché l’atto della nuova rete ospedaliera regionale prevede per l’ospedale San Benedetto un potenziamento, sia per numero di posti letto sia per quanto riguarda i reparti, Ortopedia, Geriatria e Urologia. Ora, speriamo che tutto ciò venga messo in pratica nel più breve tempo possibile, e comunque in quello necessario e, perché no, speriamo anche in un potenziamento del Pronto Soccorso. Tutto questo sarà sicuramente importante e farà sì che il San Benedetto torni un punto di riferimento per i comuni dell’Area nord della provincia, a servizio di tutti i cittadini”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights