Spread the love
La grotta della Vergine Immacolata di Lourdes, voluta da P. Quirico Pignalberi, ora venerabile, è stata realizzata dai novizi nell’Anno Mariano 1954, in occasione del centenario della proclamazione del dogma, proclamato da Pio IX nel 1854 con la bolla “Ineffabilis Deus” che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento.
La grotta in pietra è un luogo dedicato alla Madonna che rappresenta un rifugio spirituale per i fedeli.
La devozione per la Vergine Maria – dice P. Angelo Di Giorgio – occupa un posto particolare nella spiritualità francescana che ha perpetuato da sempre l’amore per la Madre di Gesù da parte di San Francesco.
Nel mese di maggio ogni giorno, alle ore 16,00, si recita il santo Rosario che P. Quirico dava per penitenza alle persone dopo la confessione ma soprattutto per implorare la pace nel Mondo.
La gestione della grotta viene curata oltre dai frati minori conventuali di San Lorenzo anche dalle tre associazioni: il “gruppo M.I. ven. P. Quirico Pignalberi”, la fraternità OFS “Beato Andrea Conti” e il Comitato Beato Andrea Conti.
Giorgio Alessandro Pacetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights