Spread the love

Invocata la protezione della città, con la benedizione dal palazzo comunale 

La città di Roccasecca ha celebrato nella giornata di ieri, 29 aprile, la festa in onore del suo santo patrono: San Pietro martire. Appartenente all’ordine dei domenicani come San Tommaso D’Aquino, San Pietro martire è venerato come protettore della fertilità dei campi, tanto che in occasione della ricorrenza vengono benedetti ramoscelli di ulivo in segno beneaugurante per il raccolto.

La ricorrenza si è svolta secondo la tradizione: la messa solenne celebrata dai parroci locali nella chiesa della Santissima Annunziata al Castello, la successiva processione per le vie del borgo e poi a Roccasecca centro e la benedizione della città, con la statua affacciata dal palazzo comunale, recitata dal parroco don Xavier Razanaday, vicino al sindaco Giuseppe Sacco. Ha concluso la giornata un artistico spettacolo pirotecnico, mentre ad accompagnare la processione è stata la banda musicale di Roccasecca.

“Voglio ringraziare tutti coloro che si impegnano con passione per portare avanti le nostre secolari tradizioni, in particolare i sacerdoti, il comitato festeggiamenti e le confraternite presenti – ha detto il sindaco Giuseppe Sacco – San Pietro martire è il nostro santo patrono, anch’egli appartenente all’ordine di San Domenico, come Tommaso D’Aquino, a dimostrazione di come Roccasecca sia la terra dei domenicani. Questi secolari rituali ci raccontano quello che siamo e rappresentano il patrimonio più vero della nostra identità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights