Spread the love

Si intensificano, nel quadro delle indicazioni fornite dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, le attività di controllo del territorio di competenza, da parte della Compagnia di Pontecorvo, al fine di garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini.

In tale ambito, nel corso di un predisposto servizio preventivo, finalizzato  a contrastare la commissione dei  reati predatori e le attività di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati segnalati alla Prefettura di Frosinone:

  • un 19enne straniero, ma domiciliato in Aquino presso una nota cooperativa,  il quale, a seguito di perquisizione personale, eseguita dai militari della Stazione Carabinieri di Aquino, veniva trovato in possesso di 2,88 grammi di hashish;
  • un 23enne, un 25enne e un 57enne di Coreno Ausonio i quali, controllati dai militari della Stazione Carabinieri di Ausonia, con il supporto delle unità cinofile di Roma, venivano trovati rispettivamente in possesso di gr.0.5, gr. 1 e gr. 0.5 di “hashish”.

Nel medesimo contesto i militari della Stazione Carabinieri di Ceprano hanno proceduto alla notifica, nei confronti di un 31enne del luogo e titolare di un noto bar, del decreto di sospensione per la somministrazione di cibi e bevande con la conseguente chiusura dell’esercizio, ai sensi dell’Art. 100 del TULPS. Il provvedimento in argomento trae origine dalle verifiche di natura amministrative accertate dai militari operanti e dalla frequentazione del predetto esercizio commerciale da parte di pregiudicati del luogo.

Infine, i carabinieri della Stazione di San Giovanni Incarico, ricorrendone i presupposti di Legge, hanno proposto l’applicazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O., con divieto di far ritorno dai comuni di Ceprano e San Giovanni Incarico, per anni tre, nei confronti di 6 soggetti residenti nei paesi limitrofi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights