Spread the love

Proseguono le attività di contrasto dell’Arma allo spaccio di stupefacenti nel comune capoluogo: i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Frosinone hanno arrestato un 36enne italiano trovato in possesso di oltre 70 grammi di hashish e circa 10 grammi di cocaina.

Nel corso di un servizio finalizzato alla repressione delle attività di spaccio di stupefacenti i militari, notando uno strano andirivieni in una via secondaria della parte alta di Frosinone, hanno effettuato un’attività di osservazione che ha consentito di individuare l’immobile ove si recavano i soggetti in questione. La successiva perquisizione effettuata dagli operanti consentiva di rinvenire stupefacenti, unitamente a vario materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi e diverse centinaia di euro ritenuti provento dell’attività di spaccio. I Carabinieri hanno verificato, inoltre, che l’ingresso dell’edificio era videosorvegliato con telecamere appositamente predisposte per eludere le attività di controllo delle forze dell’ordine.

I militari hanno sequestrato la droga, il denaro ed altro materiale, ed hanno proceduto all’arresto del 36enne che, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato tradotto presso il carcere di Frosinone. Nella giornata di ieri, l’Ufficio GIP presso il Tribunale di Frosinone, su richiesta della Procura della Repubblica, ha convalidato l’arresto e ha confermato la misura cautelare della detenzione in carcere.

È obbligo rilevare che l’indagato, destinatario della misura cautelare, è, allo stato, solamente indiziato di delitto, e la sua posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights