Mese: Luglio 2024

FROSINONE, Un ricordo del prof. Luciano Renna.

Luciano Renna una vita dedicata al giornalismo e all’insegnamento:
Giornalista storico de Il Messaggero, de Il Tempo e di Telefrosinone e da ultimo Il Giorno;
Docente di Educazione fisica al liceo classico “Norberto Turriziani e, prima, Professore alle scuole medie presso l’Edificio scolastico di Fiuggi Città, edificato dall’Impresa Filippo Pacetti di Albano Laziale dal 1929 al 1933.
Sono trascorsi 19 anni quando il 18 luglio del 2005 ci lasciava il prof. Luciano Renna, che è stato insigne genitore e mio Professore di Educazione fisica alle scuole medie di Fiuggi negli anni scolastici dal 1953 al 1955 ed, in seguito, amico carissimo e guida sapiente ai miei primi ed incerti passi nell’ambiente giornalistico.
L’ho sempre chiamato “Professore” con la “P” grande per stima, ammirazione e autentico rispetto.
Conservo nella mia biblioteca, fatta da ritagli di giornale, una infinità di articoli di Lucano Renna che è stato sempre sensibile alle problematiche dei pendolari della famigerata linea Cassino Roma e del territorio ciociaro.
E’ una voce la mia, debole, forse insignificante nel coro di quelle di altre figure più rappresentative ed autorevoli, ma nasce sincera dal profondo del cuore.
Un abbraccio ai figli, amici e colleghi Piergiorgio, Alessandro e Andrea e un grande a ringraziamento a Luciano, il mio Professore.
Giorgio Alessandro Pacetti

Frosinone, consegnato alla città il “Colapietro”, terzo teatro comunale.

Consegnato alla città, dopo i lavori di riqualificazione, il terzo teatro comunale di Frosinone “Paolo Colapietro”. All’iniziativa, con il Sindaco Riccardo Mastrangeli, erano presenti il vicesindaco Antonio Scaccia, gli assessori Angelo Retrosi, Rossella Testa, Simona Geralico, Laura Vicano, e i consiglieri Francesca Chiappini, Claudio Caparrelli, Sergio Crescenzi, insieme ai tecnici dell’ufficio comunale e ai familiari di Paolo Colapietro, poeta, scrittore, attore e musicista, interprete della più pura tradizione ciociara, a cui 14 anni fa è stata dedicata la struttura di via Grappelli.

“Con la consegna, oggi, del rinnovato Teatro Colapietro, intitolato a una figura fondamentale della cultura della nostra Città, Frosinone possiede tre teatri comunali, dopo l’acquisizione del Nestor e del Vittoria – ha dichiarato il Sindaco, Riccardo Mastrangeli – Con l’amministrazione Ottaviani, sono stati trovati i fondi necessari per portare a termine questa operazione, fortemente voluta proprio nel quartiere Selva Piana, per dare una risposta forte e sentita in tema di inclusione sociale. Un capoluogo che voglia dirsi tale necessita di spazi ad hoc per la creazione e la fruizione dell’arte e della cultura scenica, oltre che pensati per l’aggregazione, il confronto, la socializzazione. L’amministrazione comunale crede che l’investimento sulla cultura crei valore aggiunto, come moltiplicatore di energie sane per l’intera società e di promozione del territorio, costituendo, inoltre, un elemento di identità e di coesione sociale. In particolare – ha concluso il Sindaco Mastrangeli – a seguito degli interventi di riqualificazione e adeguamento, il Teatro Colapietro,  per le sue caratteristiche e per la sua rilevanza, sarà inserito in un circuito comprendente le manifestazioni sociali, artistiche e culturali del territorio comunale. Inoltre, l’amministrazione intende attivare importanti sinergie volte alla promozione di iniziative di integrazione e inclusione sociale”. La struttura potrà essere utilizzata anche dagli istituti scolastici, dalle associazioni, dai centri sociali anziani, dalle parrocchie.

“Il progetto relativo al Teatro Colapietro si inserisce all’interno del programma di interventi assegnatario di un finanziamento di oltre un milione di euro, mediante bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il dossier predisposto dagli Uffici Comunali dal titolo “Nuove Opportunità”, approvato con la precedente amministrazione Ottaviani, è costituito da una serie di interventi materiali e immateriali finalizzati al recupero urbanistico, paesaggistico e socioculturale dell’area in località Selva Piana – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici, Angelo Retrosi – Le operazioni realizzate sulla struttura hanno permesso la trasformazione dell’auditorium in uno spazio-teatro multifunzionale, a seconda delle esigenze di spettacolo, con la riqualificazione completa con opere di ripristino e miglioramento degli strumenti tecnologici, tra cui captazione e smaltimento acque meteoriche, miglioramento acustico dei locali e adeguamento impianti. Le opere sono state realizzate con materiali e soluzioni tecnologiche compatibili con l’esistente per facilitare l’amalgama con il contesto e minimizzare l’impatto. È stata ottimizzata la definizione degli spazi interni, con opere finalizzate al mantenimento e alla conservazione del bene e al miglioramento delle caratteristiche energetiche e prestazionali, comprendenti elementi di arredo, adeguamento degli impianti ed opere volte al miglioramento delle condizioni di accessibilità, fruibilità ed adattabilità”.

Nel programma “Nuove opportunità”, oltre a riqualificazione e adeguamento del “Paolo Colapietro”, sono inclusi gli interventi di manutenzione straordinaria e di adeguamento funzionale del centro sociale in via Portogallo, unitamente a potenziamento e adeguamento della viabilità ciclabile e il recupero delle aree verdi di Corso Francia.

“Ho vissuto l’epoca di Paolo Colapietro, una vera e propria istituzione della città di Frosinone. Ancora oggi il suo nome dà lustro al nostro capoluogo”, ha dichiarato il vicesindaco Antonio Scaccia. “Frosinone è uno dei pochi capoluoghi italiani a poter vantare di possedere tre teatri comunali. La struttura, sin dall’ingresso, trasmette positività, con le sue note di colore”, ha dichiarato l’assessore Testa. “Il rinnovato teatro Colapietro appartiene a quel genere di luoghi che, per l’uso a cui sono destinati, creano bellissime emozioni e ricordi per tutti coloro – giovani, famiglie, anziani – che lo frequenteranno”, ha dichiarato l’assessore Vicano. “Oggi è una giornata veramente importante. La cultura e la bellezza costituiscono degli strumenti fondamentali di contrasto a ogni forma di esclusione e degrado. L’amministrazione si conferma così vicina alle esigenze di giovani, anziani, famiglie ed è in particolar modo vicina a tutte le persone che hanno bisogno di attenzione”, ha dichiarato l’assessore Geralico. “Un locale polifunzionale per eventi, convegni e riunioni, patrimonio della collettività: è un ottimo segnale per l’intera comunità”, ha dichiarato il consigliere Crescenzi. “Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla riqualificazione del teatro”, ha dichiarato il consigliere Caparrelli. “Opere come questa, nate con l’intento di promuovere l’inclusione sociale, rendono orgogliosa l’intera città di Frosinone”, ha dichiarato il consigliere Chiappini.

TRASPORTI, Tra  ritardi e soppressioni dei treni è meglio andare a piedi

La parola disservizio, per quello che riguarda il trasporto ferroviario Regionale è solo un eufemismo. Si tratta invece di un vero e proprio sfascio–
Non c’è giorno che nell’ambito del trasporto ferroviario della Roma Cassino non avvengano situazioni incresciose con cause ed effetti sommamente deleteri.
 Ormai prendere i mezzi pubblici significa imbarcarsi in un’avventura senza fine: nei giorni scorsi un investimento di una persona a Valmontone, e ancora ieri un guasto tecnico tra Roccasecca e Ceprano ie tra le stazioni di Ciampino e Casilino, ciò significa ritardi e soppressioni di corse e passeggeri esasperati il tutto con grave danno per l’utenza pagante.
Le conseguenze di questa situazione paradossale gravano pesantemente sulle spalle delle migliaia e migliaia di lavoratori e studenti che quotidianamente si servono dei treni interfrigo o interforno per raggiungere il posto di lavoro e per ritornare al luogo di residenza.
Insomma tra ritardi, guasti tecnici e soppressioni dei treni è meglio andare a piedi.
Giorgio Alessandro Pacetti ex Presidente del Comitato dei Pendolari del Lazio

PIGLIO, l’UNITALSI di Piglio in lutto,

Luisa Celletti, capogruppo dell’UNITALSI di Piglio, è tornata alla casa del Padre.
Il giorno 17 luglio 2024 presso la Città Bianca di Veroli, cessava la sua vita terrena, all’età di 67 anni, Luisa Celletti.
Ne danno il triste e doloroso annuncio la famiglia e i parenti tutti.
I funerali avranno luogo domani, GIOVEDI’ 18 luglio 2024, presso la Collegiata Santa Maria Assunta alle ore 10,00.
Conosciutissima e molto apprezzata a Piglio e ai paesi limitrofi, Luisa è stata la responsabile dcgruppo UNITALSI di Piglio, raccogliendo i frutti della campagna di informazione messa in atto da oltre un ventennio da uno staff ben preparato, presieduto dalla Sig,ra Fernanda Salvatori.
A Piglio il Gruppo UNITALSI svolge un’attività di volontariato che si traduce in concreto aiuto soprattutto umanitario ed i cui componenti, offrono la propria opera di aiuto ed assistenza a proprie spese, nei pellegrinaggi con le loro bianche divise le “dame” e con le loro casacche azzurre i “barellieri”, muovendosi spediti nel servizio sanitario, logistico ed organizzativo.
Il loro motto è: “Dare una mano a chi ha veramente bisogno essendo stato nella vita più sfortunato degli altri” e Luisa ne è stata un esempio.
La capacità di accoglienza verso gli altri sia ora per Luisa nel Regno del Padre una perla di eterna gloria.
Questa è la corale e fervente preghiera delle “dame” e dei “barellieri! dell’Unitalsi (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari Internazionali) della diocesi Anagni-Alatri, dei pigliesi e della Redazione.
Giorgio Alessandro Pacetti

Polizia di Stato – Commissariato di P.S. di Fiuggi – arresto in flagranza di reato.

Nella giornata di ieri la Polizia di Stato di Frosinone e, più precisamente, gli operatori del Commissariato di P.S. di Fiuggi, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di un soggetto per le fattispecie di maltrattamenti contro familiari e conviventi e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

L’operazione di cui sopra trae origine dalla querela presentata dalla moglie dell’interessato presso il Commissariato di P.S. di Fiuggi, attraverso cui la stessa affermava di essere stata aggredita fisicamente dal proprio coniuge a seguito di un litigio.

Durante la stesura della querela, sull’utenza cellulare della donna iniziavano ad arrivare messaggi di minacce da parte del marito, tanto da far temere alla stessa conseguenze negative per la propria incolumità fisica e per quella dei familiari.

Gli operatori di polizia si attivavano immediatamente e, grazie agli accertamenti espletati, apprendevano che l’uomo si trovava nei pressi del Commissariato ed aveva fermato la sorella della denunciante, iniziando anche con quest’ultima un acceso dibattito.

Giunti sul luogo interessato dalla presenza del soggetto, i poliziotti constatavano, sin da subito, che il predetto si mostrava poco collaborativo agli inviti rivolti: difatti, a fronte della richiesta di recarsi in Commissariato per gli accertamenti del caso, l’uomo cercava di scappare rifugiandosi all’interno di un negozio e, una volta raggiunto dagli operatori, dava una forte spinta ad uno di essi facendolo rovinare a terra.

Considerato quanto sopra e, in ragione della mancata desistenza dagli atteggiamenti violenti, il soggetto in parola veniva bloccato fisicamente, arrestato per i reati sopra ipotizzati e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.

Nuove Telecamere di Videosorveglianza nell’Area Mercatale di Torrice: Sicurezza e Innovazione per la Comunità

L’area mercatale di Torrice è al centro di un importante intervento di modernizzazione e sicurezza, grazie anche all’installazione di nuove telecamere di videosorveglianza. Questo progetto, attentamente monitorato dal presidente del consiglio Maurizio Fiacco, rappresenta un ulteriore passo avanti nella tutela e nella valorizzazione del territorio.Questi nuovi dispositivi si aggiungono a quelli già presenti, creando una rete di monitoraggio ancora più efficace e capillare. Uno degli obiettivi principali è garantire la sicurezza della nuova area fitness dedicata al calisthenics, che è in fase di completamento e verrà presto inaugurato.
È fondamentale sottolineare che, qualora si verificassero atti di vandalismo, gli autori di tali comportamenti saranno perseguiti penalmente. La tolleranza nei confronti di queste azioni sarà pari a zero, poiché tali comportamenti danneggiano non solo le strutture, ma l’intera collettività. Infatti, il vandalismo compromette la fruibilità degli spazi pubblici, privando la comunità di risorse e servizi importanti.
Il campo di calisthenics, progettato per essere un punto di riferimento per gli appassionati di questa disciplina sportiva, sarà una delle attrazioni principali dell’area. Le nuove telecamere permetteranno di monitorare costantemente questa zona, assicurando tranquillità ai frequentatori e prevenendo atti vandalici o comportamenti scorretti.
Accanto al campo di calisthenics, un altro progetto di grande rilevanza è la ristrutturazione dello chalet presente nell’area. Questo edificio è stato completamente rinnovato, con un’attenzione particolare al risparmio energetico. Sono stati installati pannelli fotovoltaici che garantiranno una gestione sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Lo chalet, una volta inaugurato, offrirà un ambiente accogliente e moderno per le attività della comunità.
Un ulteriore miglioramento previsto è l’asfaltatura dell’intero parcheggio dell’area mercatale. Questo intervento renderà la zona più accessibile e fruibile, facilitando l’afflusso di visitatori e migliorando la logistica per eventi e mercati.
Il Sindaco Alfonso Santangeli ha espresso grande soddisfazione per l’avanzamento dei lavori e ha sottolineato l’importanza di tali interventi per il futuro di Torrice e ha dichiarato: ”Con questi progetti, Torrice si conferma una comunità attenta alle innovazioni e alla sicurezza, pronta a offrire spazi moderni e sostenibili ai suoi cittadini. L’inaugurazione imminente sarà non solo una celebrazione dei nuovi spazi, ma anche un’occasione per ribadire l’impegno verso un futuro più sicuro e sostenibile. L’installazione delle telecamere di videosorveglianza rappresenta un passo significativo verso la tutela del bene comune e il miglioramento della qualità della vita. La collettività deve sentirsi sicura e rispettata nei luoghi pubblici, e questo intervento mira a garantire che ogni cittadino possa godere degli spazi comuni senza timori. Ogni atto vandalico verrà quindi affrontato con la massima severità, nell’interesse di preservare il patrimonio pubblico e il benessere della comunità.”

ROCCASECCA, PELLEGRINAGGIO A CANNETO, L’ANNUNCIO DEL SINDACO SACCO: “FINALMENTE QUEST’ANNO LE DUE COMPAGNIE ENTRERANNO INSIEME NEL SANTUARIO: LE ACCOMPAGNERO’ CON LA FASCIA TRICOLORE”

Si ricompone la divisione: “Grazie ai priori, ai parroci: la loro mediazione è stata fondamentale per ritrovare l’intesa”

Le due compagnie di Roccasecca che ogni anno si dirigono al santuario di Canneto quest’anno entreranno insieme, accompagnate dal sindaco con tanto di fascia di rappresentanza. Si ricompone una divisione che proprio il primo cittadino Giuseppe Sacco ha cercato di risolvere in questi anni.

Spiega Sacco: “Era il 19 agosto 2019 quando annunciavo ai cittadini che non sarei più entrato in chiesa con le due compagnie che ogni anno si dirigono in pellegrinaggio a Canneto, finché non avessero assunto la decisione di entrare insieme all’interno del santuario.

Avevo spiegato che Roccasecca è una e che non condividevo il fatto che il sindaco e la fascia, che rappresenta tutti, erano costretti a entrare due volte nel santuario con due compagnie diverse, come se fossimo due città diverse. E che un pellegrinaggio di fede, vocazione religiosa a parte, avrebbe dovuto far emergere più di ogni altra cosa il senso vero di una comunità uguale, unita e coesa”.

“Bene – spiega ancora il sindaco – a distanza di cinque anni da quell’annuncio e dopo non so quanti anni di pellegrinaggi separati, finalmente le compagnie entreranno insieme a Canneto.

Il 21 agosto, alle ore 9,50, questo è l’orario assegnato, entrerò nella basilica in fascia insieme alle due compagnie, ai quattro parroci della nostra città ed a tutti i cittadini che saranno presenti come ogni anno a Canneto e che voglio invitare numerosi in questa occasione così particolare”.

“Per questo è giusto ringraziare i due priori, Patrizio e Carlo, Monsignor Giandomenico e tutti i nostri parroci perché anche attraverso la loro opera di mediazione si è riusciti a trovare un’intesa storica”.

“L’auspicio – conclude Giuseppe Sacco – è che mai come in questa occasione, al cospetto della Madonna Bruna, si presenti una comunità unita, coesa e soprattutto numerosa in rappresentanza di un’unica città:  la città di San Tommaso d’Aquino”.

INIZIATI OGGI I LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA SULLA SP 15 “CASTRO-POFI-CASILINA” E SULLA SP 161 “MADONNA DEL PIANO-RAVE GROSSE-SEMINASALE”

La Provincia di Frosinone ha dato inizio oggi ai lavori di manutenzione straordinaria per il risanamento del piano viabile sulle strade provinciali SP 15 ‘Castro-Pofi-Casilina’ e SP 161 ‘Madonna del Piano-Rave Grosse-Seminasale’. Gli interventi, che rientrano nell’ambito del progetto ‘Sulla Buona Strada’ fortemente voluto dal Presidente dell’Amministrazione provinciale Luca Di Stefano, sono volti a migliorare la sicurezza e la qualità della viabilità nella zona di Castro dei Volsci.

Il progetto esecutivo prevede il rifacimento profondo della pavimentazione stradale nei seguenti tratti: SP 15 ‘Castro-Pofi-Casilina’, dal km 9+250 al km 11+370; SP 161 ‘Madonna del Piano-Rave Grosse-Seminasale’, dal km 0+500 al km 0+800. Le lavorazioni previste, invece, riguardano la fresatura della pavimentazione stradale, la spruzzatura dell’emulsione bituminosa, la fornitura e posa in opera dello strato di collegamento (binder) e dello strato di usura (tappetino) con macchina vibrofinitrice e la rullatura degli strati con rullo compressore. Programmato anche il rifacimento della segnaletica stradale con vernice rifrangente premiscelata di colore bianco, conforme alle norme del Codice della Strada.

L’intervento, dal costo complessivo di 454mila euro, sarà realizzato garantendo una gestione del traffico a senso unico alternato per minimizzare i disagi.

Il Presidente della Provincia di Frosinone, Luca Di Stefano, ha dichiarato: “La sicurezza stradale è una priorità per la nostra Amministrazione provinciale. Con l’avvio di questi lavori di manutenzione straordinaria, stiamo garantendo strade più sicure e percorribili per tutti i cittadini, nell’ottica del progetto ‘Sulla Buona Strada’, che rappresenta il nostro impegno costante nel migliorare le infrastrutture viarie della provincia e rispondere alle esigente del territorio”.

Il consigliere delegato alla Viabilità, Luigi Vittori, ha aggiunto: “Questi interventi sono essenziali per mantenere e migliorare la sicurezza e la funzionalità delle nostre strade. Stiamo lavorando per garantire che le opere vengano realizzate nei tempi previsti e con il minimo disagio per i residenti e i pendolari”.

La Provincia di Frosinone continua a impegnarsi nel garantire infrastrutture sicure e funzionali, continuando a lavorare nella programmazione e realizzazione di interventi che rispondano alle esigenze del territorio e migliorino la qualità della vita dei cittadini.

Piglio, La solidarietà non va in vacanza e Domenica 4 Agosto si replica la donazione del sangue.

Un gesto nobile che onora Piglio e i pigliesi.
Sono stati raccolti nella mattinata di domenica 14 Luglio 2024 dalle 8,00 alle 10,30 n° 61 flaconi di sangue, a favore dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, presso la sala “Polivalente” del comune di Piglio.
Il prelievo di sangue è stato effettuato alla presenza di 3 medici, che hanno accertato il reale stato d’idoneità dei soci alla donazione per garantire l’integrità fisica in osservanza delle disposizioni di legge previste a favore dei donatori, di 4 infermiere, di 2 autisti e di 8 volontari del gruppo ADVS di Piglio.
In un’ammirevole gara di solidarietà, si sono presentati ben 61 su 73 cittadini prenotati che hanno contribuito ad arricchire la preziosa raccolta che servirà ad alleviare le sofferenze di tanti piccoli malati.
Il paese di Piglio è orgoglioso di annoverare tra i suoi cittadini un gruppo così numeroso che si presta a fornire atti encomiabili di solidarietà e di senso civico.
 Ormai il gruppo dei Donatori e Volontari di sangue di Piglio, fondato il 1° Ottobre 1995 e presieduto da Antonio Tufi, che fa capo all’Associazione Donatori Volontari Sangue Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma è una realtà.
I donatori considerato il basso numero di abitanti di Piglio, sono numerosi e testimoniano la solidarietà, la generosità e lo spirito di sacrificio di quanti non si preoccupano soltanto della propria salute, ma si mettono a disposizione di persone meno fortunate.
Soddisfatto il Presidente dell’Associazione Antonio Tufi che ha colto l’occasione per ringraziare la disponibilità dei donatori, dello staff medico dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma che periodicamente mette a disposizione uomini e mezzi e i ragazzi del Centro Diurno Arcobaleno di Piglio che hanno offerto delle squisite crostate con tonto di dedica: ”la generosità è un dono che appartiene all’anima e non dipende da ciò che hai. Abbiamo preparato queste crostate per Voi” (vedi foto).
Il paese di Piglio è orgoglioso di annoverare tra i suoi cittadini un gruppo così numeroso che si presta a fornire atti encomiabili di solidarietà.
La prossima donazione avverrà a Piglio come tutti gli anni Domenica 4 Agosto 2024 stessa ora e stesso luogo.
Giorgio Alessandro Pacetti
Verified by MonsterInsights