Spread the love
Si è concluso domenica 30 giugno il torneo di calcio a 5 femminile “Girls on Fire”, un evento che ha saputo unire sport e solidarietà in un’unica, straordinaria manifestazione. Iniziato l’11 giugno, il torneo ha visto la partecipazione di ben 8 squadre, rappresentando un’importante occasione di aggregazione per diverse comunità locali.

“Girls on Fire” non è stato semplicemente un evento sportivo, ma una vera e propria iniziativa sociale, patrocinata dal Comitato Provinciale Unicef di Frosinone,  in linea con i progetti di solidarietà avviati dal Comune di Serrone dal 2022. Questo torneo è stato un esempio concreto di come lo sport possa essere un veicolo di inclusione e solidarietà, promuovendo valori fondamentali come il rispetto, l’amicizia e l’aiuto reciproco.

Hanno presenziato alla finale  i Sindaci di Serrone, Giancarlo Proietto di Piglio Mario Felli e di Olevano Romano Umberto Quaresima, oltre ai rappresentanti dell’amministrazione comunale serronese.

Il Consigliere Comunale Claudia Damizia ha aggiunto: “Ogni partita giocata ha rappresentato un passo avanti verso un futuro migliore per le giovani atlete. Il  torneo, inoltre, è stata una preziosa occasione per raccogliere fondi per i progetti dedicati ai bambini di Gaza, grazie alla presenza di UNICEF Comitato Provinciale Frosinone. Attraverso lo sport possiamo fare la differenza nelle vite di molti. Ringrazio Alessandro Felici, con il quale è stato progettato e organizzato l’evento, e i ragazzi e le ragazze che hanno collaborato con l’associazione Giovani per Sempre per il prezioso e fondamentale contributo nella riuscita del torneo.”

Durante il torneo è stata ufficialmente presentata l’associazione “Giovani per Sempre”, presieduta da Alessandro Felici. L’associazione ha svolto un ruolo fondamentale nell’organizzazione e gestione dell’evento, curando nei minimi dettagli ogni singola partita. Felici ha voluto esprimere il suo profondo ringraziamento a tutti i ragazzi che hanno collaborato, dichiarando: “Ringrazio le ragazze e i ragazzi che hanno collaborato all’organizzazione di questo evento per il prezioso e fondamentale contributo, un esempio di come il volontariato possa contribuire allo sviluppo del territorio attraverso azioni di impatto sociale.”

“Siamo estremamente orgogliosi del successo di ‘Girls on Fire’,” ha aggiunto Alessandro Felici. “Questo torneo è la dimostrazione che la solidarietà e la passione per lo sport possono creare una sinergia vincente. L’entusiasmo e la dedizione dei ragazzi sono stati fondamentali per la riuscita del torneo”.

Ogni partita ha avuto una media di 400-500 spettatori, dimostrando il grande successo di pubblico e l’interesse per un torneo che ha visto in gioco squadre rappresentanti anche alcuni dei comuni della “Strada del Cesanese”.

Un ringraziamento speciale va al Sindaco e al Comune di Serrone per il loro fondamentale patrocinio, che ha permesso la realizzazione di questo evento. Si ringraziano anche i Sindaci intervenuti per il loro sostegno, Matilde Proietti per il prezioso aiuto nell’organizzazione del torneo, e tutte le squadre partecipanti, gli allenatori e gli arbitri per il loro impegno e fair play. Un sincero grazie va agli sponsor delle squadre, a Francesco Pescetelli e al suo staff per l’ottima organizzazione, e al team di comunicazione dell’evento per la copertura capillare.

Un riconoscimento particolare va al Comitato Provinciale Unicef per il continuo supporto, e alle insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Serrone (Scuola Amica di Unicef) per il loro contributo educativo. Infine, un ringraziamento sentito va a tutti i sostenitori che hanno seguito con passione le partite, dimostrando il loro affetto e il loro sostegno per la causa.

Tutte le formazioni sono state premiate con prodotti locali, sottolineando la sinergia tra pubblico e privato che ha accolto l’evento. La presenza di UNICEF e i valori di solidarietà che essa rappresenta hanno dato un forte impatto sociale, evidenziando come il coinvolgimento delle donne nel calcio possa essere un potente mezzo per promuovere sportività e inclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights