Spread the love

Il Presidente dell’Amministrazione provinciale, Luca Di Stefano, ha firmato il decreto con cui si approva lo studio di fattibilità tecnica ed economica inerente ai lavori di rifacimento del piano viabile sulla Strada provinciale 26 ‘Anagni-Acuto’. È previsto un investimento complessivo di 150mila euro per il miglioramento della sicurezza viaria nell’area nord della provincia di Frosinone, a salvaguardia della pubblica incolumità. Gli uffici competenti hanno avviato l’iter burocratico che si concluderà con l’espletamento della gara d’appalto e la consegna del cantiere.

Anche questo intervento si inserisce nell’ambito dell’iniziativa ‘Sulla Buona Strada’, volta a migliorare la sicurezza e la qualità delle infrastrutture viarie nel territorio provinciale. I lavori programmati riguardano il rifacimento del piano viabile in due tratti specifici della SP 26 dal km 0+200 al km 0+500 e dal km 3+400 al km 3+900 e includono il miglioramento delle condizioni di sicurezza mediante interventi radicali sulla pavimentazione stradale, per garantire la pubblica incolumità e la fruibilità della strada. Nello specifico verranno realizzate le seguenti opere: spandimento di emulsione bituminosa; ripresa delle irregolarità longitudinali della superficie stradale presenti su tratti estesi con la messa in opera di conglomerato bituminoso binder; rinnovo dello strato d’usura con inerti silicei; rifacimento delle strisce di margine e centrale lungo il tratto d’intervento.

Il Presidente Di Stefano ha dichiarato: “La sicurezza stradale è una priorità assoluta per la nostra Amministrazione. Con questo intervento continuiamo il nostro impegno per migliorare le infrastrutture viarie e garantire una mobilità sicura per tutti i cittadini. L’iniziativa ‘Sulla Buona Strada’ è un esempio concreto del nostro lavoro per rendere le strade del territorio più sicure ed efficienti”.

La Provincia di Frosinone continuerà a lavorare per garantire infrastrutture viarie sicure e funzionali, rispondendo alle esigenze del territorio e migliorando la qualità della vita dei cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights