News Acuto

ACUTO (FR): Truffe e furti in abitazione; incontro informativo dei  Carabinieri con la popolazione di Acuto.

Proseguono gli incontri informativi dei Carabinieri di Anagni in favore dei cittadini per contrastare il fenomeno delle truffe in danno degli anziani ed i furti. Nel pomeriggio dell’8 marzo u.s., presso la sala consiliare del Comune di Acuto, i Militari hanno incontrato i residenti e le persone anziane al fine di prevenire la violazione dell’intimità domestica e gravi danni patrimoniali. I Carabinieri hanno affrontato, nel corso di un incontro, durato circa un’ora, i  temi centrali della sicurezza partecipata e del contrasto alle truffe. Nel corso dell’incontro, cui hanno preso parte il Sindaco della cittadina ciociara e circa 30 persone, sono state approfondite, in particolare, le tecniche più recentemente utilizzate dai truffatori, come il finto sinistro stradale, oppure il cellulare smarrito da un parente, oltre a varie tipologie di raggiro perpetrate online. I Carabinieri hanno anche affrontato il tema della prevenzione dei furti fornendo, anche in questo caso consigli su come proteggersi dai reati predatori suggerendo di: installare sistemi che includono serrature di sicurezza, telecamere di sorveglianza, allarmi antifurto e luci a sensori di movimento, poichè la presenza di queste apparecchiature può scoraggiare i ladri e fornire prove utili in caso di intrusione. Inoltre  aumentare la sicurezza di porte e finestre assicurandosi che le stesse siano dotate di serrature robuste e che le finestre siano chiuse e bloccate quando non si è presenti in casa; considerare anche l’installazione di vetri antisfondamento o dispositivi di blocco supplementari; non pubblicare informazioni personali sui social media ed evitare di condividere dettagli sulle abitudini quotidiane, piani di viaggio o assenze da casa, poiché potrebbero essere utilizzati dai potenziali ladri; fare in modo che la casa sembri sempre abitata durante le assenze usando timer per accendere e spegnere le luci; non nascondere le chiavi all’esterno della casa sotto tappeti, vasi o zerbini; fare attenzione alle persone sconosciute, non aprire la porta a estranei sospetti e non fornire informazioni personali a persone che si presentano a casa. I Carabinieri hanno invitato la popolazione a rivolgersi immediatamente alla Stazione Carabinieri o al numero 112 al fine di permettere ai Militari tempestivi interventi risolutivi nei confronti dei malviventi. Per accrescere  la sicurezza dei cittadini sono stati intensificati  i servizi di controllo del territorio volti alla prevenzione ed alla repressione di reati, in particolare quelli di tipo predatorio. Particolare attenzione viene posta anche al pattugliamento delle zone periferiche  ed isolate  nei comuni maggiormente interessati dalla fenomenologia dei furti in abitazione, sia nelle ore diurne che notturne.

Chiude per manutenzione la galleria di monte Porciano

Il comune di Fiuggi comunica Avviso di chiusura al traffico veicolare per lavori di manutenzione straordinaria della galleria Monte Porciano, nel territorio del comune di Acuto.

Dal giorno 8 gennaio 2024 la galleria di monte porciano sarà chiusa per interventi di manutenzione straordinaria dalle ore 8.00 alle ore 17.00.

Il transito viene consentito nelle restanti fasce orarie e ininterrottamente il sabato e la domenica.

Il comune di Fiuggi ha chiesto ad ASTRAL di ottimizzare i lavori riducendo il più possibile i tempi di lavorazione, entro 40 giorni, per limitare i disagi all’utenza.

ACUTO (FR): Prosegue il ciclo di incontri dei Carabinieri di Anagni dedicato a truffe e sicurezza.

Nei giorni scorsi sono stati tenuti dai Carabinieri di Anagni diversi incontri con la popolazione per parlare della legalità sotto vari aspetti ed in tale contesto, nel pomeriggio del 13 u.s., anche ad Acuto (FR) i Militari hanno incontrato la cittadinanza locale presso il centro Anziani affrontando due temi di grande attualità, la sicurezza partecipata e il contrasto alle truffe. In particolare i reati che vengono commessi con maggiore frequenza approfittando della buona fede delle vittime, come truffe, commesse di persona e online, ed i  furti. L’incontro, che rientra nelle iniziative programmate per garantire la massima vicinanza alla popolazione, soprattutto a quella maggiormente vulnerabile, è durato circa un’ora ed ha visto  la presenza di circa 30 persone.  Insieme ai Militari i presenti hanno approfondito, in particolare, le tecniche più recentemente utilizzate dai truffatori, come il finto sinistro stradale, oppure il cellulare smarrito da un parente, oltre a varie tipologie di raggiro perpetrate online. Nella circostanza i Carabinieri hanno fornito  consigli su come proteggersi dai reati predatori ribadendo di: installare sistemi che includono serrature di sicurezza, telecamere di sorveglianza, allarmi antifurto e luci a sensori di movimento poiché  la presenza di queste apparecchiature può scoraggiare i ladri e fornire prove utili in caso di intrusione. Inoltre; non pubblicare informazioni personali sui social media ed evitare di condividere dettagli sulle abitudini quotidiane, piani di viaggio o assenze da casa, poiché potrebbero essere utilizzati dai potenziali ladri per carpire le abitudini di vita e  verificare l’assenza  dei proprietari. F are attenzione alle persone sconosciute, non aprire la porta a estranei sospetti e non fornire informazioni personali a persone che si presentano a casa.

I cittadini hanno dimostrato vivo interesse e partecipazione, con domande ed esempi  di situazioni di difficoltà quotidiane. I Carabinieri hanno fornito consigli ed esaminato casi concreti che possono trovare supporto e soluzione con l’intervento diretto dell’Arma  locale  o attraverso il numero 112, al fine di permettere   tempestivi interventi risolutivi nei confronti dei malviventi..

FIUGGI, Incontro  di don Tarice con i Priori delle Confraternite della diocesi Anagni-Alatri

Don Raffaele Tarice, nuovo delegato diocesano delle Confraternite della diocesi Anagni Alatri ha convocato per domenica 17 dicembre 2023 alle ore 16,00 presso il Centro Pastorale in Fiuggi – Via dei Villini n° 82-i Priori e i membri del consiglio delle 43 Confraternite con il presente messaggio:

“per un incontro informale con tutti i responsabili delle Confraternite della nostra Diocesi. Sono invitati prima di tutto i Priori, ma ciascuno può estendere l’invito a tutti quelli che riterrà opportuno, come vice-priori e altri membri del Consiglio Direttivo, così da garantire la partecipazione di tutte le confraternite anche in caso di impossibilità del Priore.

Non ci sarà un vero e proprio ordine del giorno, ma sarà l’occasione per conoscersi, confrontarsi sul cammino fatto finora e fare proposte per il futuro.

Sarà molto arricchente e non vedo l’ora.

A presto. Don Raffaele Tarice

Giorgio Alessandro Pacetti addetto stampa del Coordinamento diocesano delle Confraternite Anagni-Alatri

Roma: la regione Lazio approva tutti i progetti GAL presentati nota del sindaco di Anagni

Qualche giorno fa la Regione Lazio ha approvato tutti i progetti dei GAL del Lazio, compreso anche il GAL ERNICI SIMBRUINI, per la programmazione 2023/2027 strategia di sviluppo locale, con soddisfazione del presidente Giovanni Rondinara.
Con la nuova programmazione entrano a far parte del GAL atri 3 comuni Anagni, Ferentino e Paliano arrivando così a 16 comuni: Acuto, Alatri, Anagni, Collepardo, Guarcino, Ferentino, Filettino, Fiuggi, Fumone, Paliano, Piglio, Serrone, Torre Cajetani, Trivigliano, Trevi nel Lazio e Vico nel Lazio.
Questa mattina il sindaco di Anagni, avv. Daniele Natalia, in una nota dice “È con entusiasmo che annunciamo il nostro ingresso nel GAL Ernici Simbruini, associazione senza scopo di lucro che promuove attivamente il territorio dei Comuni dell’Alta Ciociaria, tra cui, da oggi, anche la nostra Anagni che diviene, tra l’altro, soggetto capofila di questa azione specifica tesa a promuovere un sistema integrato di sentieri naturalistici.
Il GAL (Gruppo Azione Locale) Ernici Simbruini svolge un ruolo cruciale nella gestione del Piano di Sviluppo Locale, operando nell’ambito del PSR 2014/2020, e si avvale di contributi pubblici per realizzare progetti incentrati su “Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali”, “Turismo sostenibile”, “Riqualificazione urbana”, “Riqualificazione di territorio e sentieri”. Queste iniziative hanno l’obiettivo di rafforzare l’economia locale nei settori chiave come agricoltura, artigianato, turismo, servizi e commercio, migliorare i servizi alla persona e l’inclusione sociale, e valorizzare il nostro patrimonio naturale.
Un ringraziamento a Marianna Cacchi Consigliere Delegato ai Bandi di Finanziamento Regionali, per il suo impegno in questo progetto. Un caloroso grazie anche a Giovanni Rondinara, Presidente del GAL Ernici-Simbruini. Lavoriamo insieme per un futuro più sostenibile e ricco di opportunità”.

ACUTO, Verona, Vallepietra e la Ciociaria esultano

Per l’annuncio fatto da mons. Domenico Pompili della visita di papa Francesco a Verona il 18 maggio 2024 le città di Verona, Acuto molto cara al vescovo Pompili che gli ha dato i natali, Vallepietra e tutta la diocesi  di Anagni-Alatri esprimono gioia e soddisfazione.
Dopo la visita a mons. Pompili ad Amatrice nell’ottobre 2016 in mezzo ai terremotati ora papa Francesco si recherà a Verona accettando per la seconda volta l’invito di Pompili.
Bergoglio ad Amatrice rimase colpito dall’operato di Pompili verso i terremotati, i poveri e tutto il gregge umano a lui affidato come pastore.
Pompili una volta lasciato la diocesi di Anagni è cresciuto nella Chiesa italiana guidata da Ruini e poi Bagnasco, distinguendosi per la sua apertura sociale, per i fattivi rapporti con i politici, imprenditori di qualsiasi colore per il bene comune.
Da ciò si deduce l’apprezzamento della figura e dell’operato di mons. Pompili da parte del nostro carissimo papa Bergoglio.
Giorgio Alessandro Pacetti
In allegato si riporta il comunicato della Chiesa di Verona.
Papa Francesco a Verona

Sabato 18 maggio 2024

L’annuncio del vescovo Domenico
Il Vescovo di Verona, mons. Domenico Pompili, ha annunciato stamane la visita di Papa Francesco alla Chiesa di Verona il prossimo sabato 18 maggio. Di seguito il discorso del Vescovo.
«Papa Francesco visiterà Verona sabato 18 maggio 2024. Egli ha accolto l’invito a incontrare la Chiesa di San Zeno e la nostra città, che proprio il Papa ha definito “crocevia di popoli” e dunque spazio adatto al confronto e al dialogo. Questa terra ha dato i natali a tanti missionari e missionarie, donne e uomini, autentici “poeti sociali” che hanno portato il vangelo in tutto il mondo, promuovendo lo sviluppo umano integrale.
La data della visita, la prima in Veneto, sarà la vigilia di Pentecoste e saremo a pochi giorni dalla festa del patrono San Zeno (21 maggio), di cui si ricordano i 1650 anni dalla morte. Come ritroviamo nei suoi Discorsi arrivati fino a noi, ha parlato di vera giustizia come madre della misericordia verso i poveri e i miseri (cfr San Zeno, Discorsi II, 11). Sulla stessa linea si sono espressi e hanno operato tanti veronesi, come Romano Guardini (1885-1968) che ha indicato la via della coesistenza, del confronto e del dialogo. Negli anni poi non sono mancati donne e uomini, movimenti popolari e associazioni, che hanno tenuto vivo il tema della giustizia, della pace e della cura del creato, come testimoniano tra l’altro le Arene di pace che si sono svolte in questi decenni».
IL PROGRAMMA
«Il primo appuntamento di papa Francesco a Verona – ha proseguito mons. Pompili – sarà proprio in Arena, dove ci sarà occasione di riflettere su temi a lui e a noi cari come pace e disarmo, ecologia integrale, migrazioni, lavoro, democrazia e diritti, stili di vita.
Quindi il Papa si recherà alla Casa circondariale di Montorio per una visita e la condivisione del pranzo: tra i tanti luoghi che mettono insieme povertà e cura è stato scelto questo, con le urla drammatiche che da lì salgono, ma anche i segni di speranza.
Infine, la grande concelebrazione allo Stadio Bentegodi dove la Chiesa e la città tutta, proprio nella Veglia di Pentecoste, si radunerà attorno al Pastore nel desiderio di poter continuare a portare i frutti dello Spirito Santo, tra cui appunto amore, pace e benevolenza».
IL TEMA
Il Vescovo Domenico ha poi concluso: «In questo tempo, dai toni spesso drammatici, in cui si può rischiare di perdere la speranza, papa Francesco verrà il prossimo 18 maggio a confermare alla Chiesa di Verona e alla città di Romeo e Giulietta la promessa che ci dice la Parola di Dio: “Giustizia e pace si baceranno”» (Sal 85,11b).
LA PREGHIERA DI SABATO 2 DICEMBRE

Alla luce di questo annuncio, l’inizio del nuovo anno liturgico-pastorale, con la preghiera del Vespro di sabato 2 dicembre alle 18.30 nella Basilica di Sant’Anastasia, diventa anche il primo momento per rendere grazie al Signore per questo dono e per avviare il cammino di accoglienza di papa Francesco.

Nel Centro pastorale di Fiuggi si è svolta Sabato 23 settembre 2023 la prima giornata dell’assemblea pastorale diocesana che ha avuto come tema “La parola di Dio cuore della vita della Chiesa” relatore mons. Ambrogio Spreafico, vescovo della diocesi Frosinone Ferentino Veroli, Anagni Alatri.

Nel Centro pastorale di Fiuggi si è svolta Sabato 23 settembre 2023 la prima giornata dell’assemblea pastorale diocesana che ha avuto come tema “La parola di Dio cuore della vita della Chiesa” relatore mons. Ambrogio Spreafico, vescovo della diocesi Frosinone Ferentino Veroli, Anagni Alatri.

Al termine del convegno mons. Alberto Ponzi vicario generale della diocesi ha comunicato la decisione presa dal Vescovo sull’avvicendamento di alcuni parroci della diocesi Anagni Alatri.
Questi i cambiamenti:
Padre Enzo Maria Francesco Iannaccone parroco di Regina Pacis in Fiuggi;
Padre Herculano Ramos da Cruz vicario parrocchiale Regina Pacis in Fiuggi;
Padre Luca Genovese rettore chiesa San Francesco in Alatri;
Don Antonio Castagnacci parroco San Pietro Apostolo, Santa Teresa, Santo Stefano e Santa Maria del Colle in Fiuggi;
Don Antonello Pacella amministratore parrocchiale di Santa Maria del Carmine in Tecchiena e San Valentino in Monte San Marino;
Don Fabio Massimo Tagliaferri parroco Santa Famiglia in Alatri;
don Giorgio Tagliaferri parroco delle parrocchie di Guarcino e resterà parroco di Tecchiena Castello;
don Francesco Frusone parroco delle parrocchie di Acuto;
don Edoardo Sisto Pomponi vicario parrocchiale di Santa Maria del Carmine in Tecchiena di Alatri;
Padre Efrain Mora Garcia delegato per la vita consacrata;
Don Roberto Martufi vice cancelliere diocesano.
Mons. Alberto Ponzi ha ribadito quanto deciso dal Vescovo Spreafico che ha cercato attraverso incontri con i sacerdoti la loro disponibilità consapevole che ogni cambiamento può causare qualche rimpianto  sia al sacerdote che alla comunità da lui seguita.
Giorgio Alessandro Pacetti

Acuto: NATALE 2022

NATALE 2022. COMUNICATO dell’Amministrazione

Un Natale finalmente libero dalle prescrizioni degli ultimi due anni e iniziato con l’accensione delle tradizionali LUMINARIE che quest’anno, per motivi di risparmio energetico, sono ridotte all’essenziale e limitate a quelle LED a basso consumo.

Nei prossimi giorni, fino al 6 gennaio, un fitto programma di eventi ed attività per tutte le fasce di età con iniziative ludiche, culturali, storiche e sociali:

dall’8 dicembre al 6 gennaio, la VII edizione del Concorso “NATALE ALLE PORTE” e una mostra di PRESEPI presso la chiesa di San Sebastiano. Saranno premiati le porte e le vetrine con gli addobbi migliori oltre ai presepi visitabili, ovunque realizzati;

il 17 e 18 dicembre, dalle 9 alle 18, i MERCATINI di NATALE lungo corso Umberto;

il 17 dicembre, dalle 10.30 alle 18.30, nella piazzetta gialla, una giornata con Casa di Babbo Natale, Animazione per bambini, Gonfiabili, Mascotte, Tombolata (in caso di maltempo la manifestazione si svolgerà nel Palazzetto di Casenuove);

il 18 dicembre il tradizionale pranzo per gli anziani ultrasettantacinquenni; alle ore 15, presso la Sala Consiliare, un annullo filatelico per i 100 anni del Monumento ai caduti e alle ore 18, ancora presso la sala consiliare “Incontro con Nino Piras” riguardo le sue ricerche sulla madonna di Acuto, sulle feste e sull’evoluzione delle famiglie dal 600 al 900;

il 25 dicembre, Arriva Babbo Natale in corso Umberto;

il 26 dicembre nella chiesa di santa Maria, alle ore 18, il concerto “Duo Nocturno” con Marco Attura al pianoforte e Daniele Ingiosi alla fisarmonica Bayan e Bandoneon, in collaborazione con l’ass. R’Entra che curerà letture di introduzione ai brani musicali;

il 30 dicembre, dalle 10 alle 13, “LUDOBUS”, Animazione Itinerante in corso Umberto e non solo, in collaborazione con il Distretto Socio Assistenziale A;

il 6 gennaio arriva la Befana in corso Umberto;

il 7 gennaio, alle ore 16, nella sala consiliare, “Racconti dall’Ucraina” del Reporter Daniele Dell’Orco; alle ore 18, nella chiesolina delle suore, concerto della Banda Musicale di Serrone;

“Anche in questo Natale 2022 abbiamo voluto riservare un pensiero particolare agli Anziani e ai bambini e giovanissimi della scuola dell’obbligo, e alle famiglie in difficoltà, con la distribuzione di piccoli omaggi natalizi, quale segno di riconoscenza ed attenzione concreta. Siamo estremamente soddisfatti di queste iniziative sociali e dell’articolato programma di Eventi che siamo riusciti a mettere in cantiere grazie anche alla collaborazione dei Ragazzi del Servizio Civile, dell’ACR di Acuto, dell’associazione R’Entra, dell’associazione BMF di Serrone, del Centro Anziani, del Distretto Socio Assistenziale A e dei Servizi Sociali del Comune, che vogliamo ringraziare per il loro importante contributo”                                                                   

 

Verified by MonsterInsights