News Anagni

ANAGNI (FR): CONTROLLI STRAORDINARI DEI CARABINIERI. GIOVANI SEGNALATI PER USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI, PROPOSTA PER FOGLIO DI VIA OBBLIGATORIO E CONTROLLI AD ESERCIZI PUBBLICI.

Continuano incessanti i controlli dei Carabinieri di Anagni nel territorio di competenza,  nell’ambito dei servizi preventivi programmati e disposti dal Comando Provinciale, al fine di garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini. Infatti, nei giorni 11 e 12 maggio u.s., nelle zone più sensibili dei comuni di Anagni, Ferentino e Sgurgola, personale delle Stazioni dipendenti  del Comando Compagnia Carabinieri della Città dei Papi,  10 militari  suddivisi in 5 pattuglie,  hanno svolto mirati servizi per il controllo del territorio, tesi a  prevenire i reati di tipo predatorio, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché prevenire le infrazioni al vigente C.D.S.,  attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle più pericolose arterie e snodi di comunicazione della giurisdizione,  in  prossimità del casello autostradale dell’A1, delle Stazioni Ferroviarie oltre che nei pressi di locali pubblici, maggiormente frequentati da giovani al fine di contrastare l’abuso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti e/o psicotrope.

E’ stato inoltre  svolto il controllo  amministrativo di alcuni esercizi pubblici, al fine di incentivare, soprattutto nei giovani,  l’adozione di condotte più responsabili per contrastare il dilagante fenomeno delle “cd stragi stradali”, correlato non solo all’abuso di sostanze alcoliche ma anche a comportamenti di guida a rischio.  L’imponente dispositivo preventivo inoltre  ha permesso di identificare 49 persone e di controllare 22 veicoli,  eseguendo nel contempo anche relative perquisizioni personali e veicolari al fine di rinvenire  armi e droga. In tale attività, i  militari rinvenivano  varie dosi confezionate di sostanze stupefacenti di varie tipologie sequestrando complessivamente  gr. 2,9 di “crak”, gr. 2,4 di “hashish” e gr. 1,7 di cocaina ,segnalando  alla Prefettura di Frosinone  sei (6) giovani quali assuntori  delle predette sostanze,  ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90 . Inoltre, in un caso , è stata inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. con divieto di far ritorno nel Comune di Ferentino per anni tre.  Nel corso dei controlli alla circolazione stradale,  il personale del  Nucleo Radiomobile ha deferito in stato di libertà un uomo che, sorpreso  alla guida della sua autovettura in evidente stato di alterazione psico-fisica e, successivamente, sottoposto ad accertamenti tossicologici è risultato positivo all’uso di cannabinoidi, pertanto gli veniva ritirata la patente di guida con il contestuale sequestro  amministrativo del veicolo utilizzato.  Nel corso del servizio, altresì, venivano eseguite delle verifiche sul rispetto delle disposizioni in tema di sicurezza e decoro urbano nella zona industriale tra Ferentino e Frosinone, al fine di contrastare l’attività  di meretricio.

L’attenzione dell’Arma di Anagni nella lotta ai reati predatori resta alta e analoghi servizi proseguiranno anche nel corso del fine settimana e nei prossimi giorni nell’intero territorio di competenza. 

ANAGNI CONTROLLI DEI CARABINIERI, UN ARRESTO E UNA DENUNCIA

Proseguono senza sosta i servizi preventivi e repressivi  dei Carabinieri di Anagni che hanno  intensificato i controlli per garantire la sicurezza dei cittadini attraverso mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle fenomenologie delittuose più diffuse. Particolare attenzione allo spaccio e consumo delle sostanze stupefacenti tra i giovani, ai furti in abitazione e truffe ai danni delle cd. fasce deboli, con l’intensificazione dei servizi nelle zone in cui si è registrata una significativa recrudescenza degli eventi delittuosi. A Ferentino i Militari della locale Stazione hanno rintracciato ed arrestato  un 60enne colpito da ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Frosinone Ufficio esecuzioni penali. L’uomo dovrà scontare una pena di anni uno di reclusione, oltre al pagamento delle spese di Giustizia,  poiché condannato in via definitiva per false dichiarazioni rilasciate all’Autorità Giudiziaria, delitti commessi nel capoluogo ciociaro e risalenti all’anno 2015. L’arrestato è stato accompagnato in caserma per l’espletamento delle formalità di rito e successivamente tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone per scontare la pena inflittagli.

Nella stessa mattina di ieri i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Anagni hanno notato un 31enne che si era appartato con fare sospetto lungo una delle principali arterie stradali della Città dei Papi.  I Militari, insospettiti dall’atteggiamento del giovane, hanno approfondito i controlli eseguendo un’accurata perquisizione personale e veicolare e, successivamente, domiciliare per la ricerca di armi e droga, nel corso delle quali sono state   rinvenute modeste quantità di stupefacente del tipo marijuana e hashish, nonché un coltello a serramanico il cui porto non appariva ingiustificato. L’uomo è stato deferito in stato di libertà alla competente A.G. davanti alla quale risponderà dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. L’attenzione dell’Arma di Anagni, in particolare nella lotta ai reati predatori, resta alta e tali servizi continueranno anche nei prossimi giorni nell’intero territorio di competenza.

ANAGNI (FR): Arrestato 53enne; deve espiare una pena  di anni 2 e mesi 2 di reclusione  per truffa e ricettazione.

I Carabinieri della Stazione di Agnani (FR) hanno arrestato un 53 enne del luogo,  noto alle FF.PP., in esecuzione di  un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura di Frosinone.

L’uomo, condannato in via definitiva per il reato di  truffa e ricettazione, delitti commessi in Anagni nell’anno 2014, deve scontare una pena di anni 2 e mesi di reclusione. I militari, rintracciato l’uomo,  hanno provveduto alla notifica dell’ordine di carcerazione che, oltre alla reclusione, dispone anche il pagamento alla cassa delle ammende di una multa di euro 800.00.

L’Arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone dove  espierà la pena, come disposto dall’Autorità Giudiziaria

SERVIZIO STRAORDINARIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI DI ANAGNI

Continuano i controlli straordinari della Compagnia Carabinieri di Anagni e delle Stazione dipendenti che nella giornata di ieri 12/04/2024 e sino alla mattinata odierna, hanno eseguito ulteriori e specifici servizi finalizzati a contrastare le attività criminali ed incrementare i livelli di sicurezza percepita nella giurisdizione. Nell’attività preventiva sono state impiegate cinque pattuglie, per un numero complessivo di dieci militari, che hanno presidiato i territori dei Comuni di Anagni, Ferentino e Acuto,  e intensificato i controlli per garantire la sicurezza dei cittadini attraverso mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle fenomenologie delittuose più diffuse, in particolare contrastando la diffusione delle sostanze stupefacenti tra i giovani ed i furti in abitazione con particolare attenzione alle zone in cui si è registrata una significativa recrudescenza delle forme di illegalità.

Numerosi gli esercizi pubblici controllati con l’esecuzione di mirati posti di controllo lungo le strade e arterie principali, nel corso dei quali i militari hanno proceduto al controllo di 57 persone e 38 veicoli.

Nei casi sospetti i Carabinieri, impiegati nel dispositivo, hanno approfondito i controlli eseguendo perquisizioni per la ricerca di armi e droga, permettendo così il rinvenimento di varie dosi confezionate di sostanze stupefacenti di tipologie diverse: sono stati sequestrati in totale gr. 0,7 di cocaina, gr. 15,7 di hashish e gr. 21,84 di marijuana. Nel complesso, sei giovani assuntori di sostanze stupefacenti sono stati segnalati alla Prefettura – Ufficio Tossicodipendenze – di Frosinone per l’instaurazione a loro carico del procedimento amministrativo di cui all’art. 75 del DPR 309/90.

I Militari hanno posto particolare attenzione anche alla vigilanza alla circolazione stradale e alla verifica del rispetto delle norme del Codice della Strada sulle vie cittadine e sulle principali arterie di collegamento, in particolare per arginare il fenomeno sempre più diffuso della guida sotto l’influenza dell’alcool e delle sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli i Carabinieri ad Acuto hanno deferito in stato di libertà un uomo che alla guida della sua autovettura, in evidente stato di alterazione psicofisica, rifiutava di essere sottoposto ad accertamento alcolemico. Un’altra denuncia in stato di libertà per una donna che a Ferentino è stata sorpresa alla guida del suo veicolo in stato di ebbrezza alcolica perché, sottoposta ad accertamenti dalla pattuglia, evidenziava un tasso alcolemico superiore a quello consentito. Per entrambi, le patenti di guida sono state ritirate ed i veicoli sottoposti a sequestrato amministrativo.

I Carabinieri hanno condotto, inoltre, delle verifiche sul rispetto delle disposizioni in tema di sicurezza e decoro urbano nella zona industriale tra Ferentino e Frosinone sulla Via ASI comunemente denominata “Asse Attrezzato”, con particolare riferimento all’attività di meretricio.

L’attenzione dell’Arma di Anagni nella lotta ai reati predatori resta alta e analoghi servizi proseguiranno anche nel corso del fine settimana e nei prossimi giorni nell’intero territorio di competenza per vigilare e proteggere le comunità e  garantire la sicurezza dei cittadini.

Controlli dei Carabinieri di Anagni e Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro

Nella mattinata di ieri 28 u.s. i Carabinieri del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Frosinone e i militari della Compagnia CC di Anagni, insieme a personale Tecnico dell’Ispetorato del Lavoro di Frosinone, nell’ambito delle attività finalizzate a prevenire e reprimere i fenomeni dello sfruttamento del lavoro e di quello sommerso, nonché a verificare il rispetto della normativa sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, hanno svolto  controlli ai cantieri della Città dei Papi. L’attività ispettiva, di natura ordinaria e tecnica, è stata finalizzata alla verifica della regolare occupazione dei lavoratori e al rispetto delle norme in materia di sicurezza, salute ed igiene sui luoghi di lavoro.

Le violazioni accertate sono sia di carattere penale che amministrativo. Tra le irregolarità rilevate, vi è la concessione di subappalti  non autorizzati, la mancata prescrizione di sicurezza e salute per la logistica di cantiere e l’utilizzo di strumentazione per il controllo dei lavoratori a distanza senza la prevista autorizzazione. Nel corso dei controlli sono stati ispezionati diversi cantieri, che a seguito di accertamenti ed informazioni acquisite dall’Arma territoriale erano risultati non conformi. Complessivamente sono state irrogate ammende per circa euro 2.200€. L’Arma dei Carabinieri di Anagni da sempre effettua controlli e servizi dedicati in materia di tutela del lavoratore, in perfetta sinergia con il Reparto Speciale dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Frosinone, contrastando il lavoro nero e verificando il rispetto della normativa di settore.

ANAGNI (FR): Precetto Pasquale nella chiesa Sant’Andrea per i Carabinieri della Compagnia di Anagni

Ha avuto luogo nella mattinata odierna il Precetto Pasquale dei Carabinieri di Anagni. La cerimonia religiosa è stata officiata dal Cappellano Militare del 2° Reggimento Allievi Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Velletri, Don Eugenio Campini, nella chiesa Sant’Andrea di Anagni, una delle più antiche della città dei papi.

I Carabinieri della Compagnia di Anagni,  unitamente ai colleghi dell’Arma in congedo e dell’Associazione Nazionale Carabinieri e loro familiari, hanno partecipato alla celebrazione eucaristica e hanno colto l’occasione per uno scambio sincero di auguri in vista della Santa Pasqua. Il cappellano, ringraziando tutti i presenti per la partecipazione e formulando gli auguri a tutti da estendere alle rispettive famiglie per le prossime festività pasquali. Don Eugenio  ha evidenziato la necessità di trovare il tempo di riflettere su quanto sta accadendo nel mondo dedicando un pensiero per l’operato quotidiano dei Carabinieri svolto al servizio dei cittadini, a tutela della legalità e della giustizia, per il mantenimento della pace su cui si impronta l’agire di ciascun cristiano. Al termine della cerimonia religiosa è stata letta la “Preghiera del Carabiniere”, sempre rivolta alla Virgo Fidelis speranza di pace, recitata anche in memoria dei colleghi caduti durante il loro servizio.

Donna fermata in Autostrada nel territorio di Anagni

Lo scorso fine settimana gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, nel tratto autostradale di competenza, nel territorio di Anagni, intimavano l’alt ad una Fiat Panda che procedeva ad andatura elevata.

Nella circostanza, il conducente, invece di fermarsi, iniziava una folle fuga, con manovre pericolose tra i veicoli in transito.

Dopo un inseguimento durato vari minuti, il fuggitivo arrestava improvvisamente l’auto sulla corsia centrale, per poi ingranare repentinamente la retromarcia, cercando di speronare l’auto della polizia.

Nonostante la collisione tra le due auto, gli operatori riuscivano a bloccare il conducente, risultato essere una donna.

Inoltre gli agenti si insospettivano per l’atteggiamento della donna che, nervosamente, stringeva una borsa e nel cui interno rinvenivano una busta in plastica con numerosi monili in oro, monete ed una targa con dedica.

Gli accertamenti effettuati nell’immediatezza permettevano di risalire all’identità della vittima a cui erano stati sottratti quegli oggetti qualche giorno prima.

Per la donna scattava l’arresto.

ANAGNI (FR): Controlli straordinari dei Carabinieri di Anagni. 1 arresto, 2 denunce per guida in stato di ebbrezza e 3 segnalazioni per stupefacenti .

Continuano i controlli straordinari della Compagnia Carabinieri di Anagni e delle Stazione dipendenti che nello scorso Weekend, 8 e 9 marso u.s,  hanno eseguito ulteriori e specifici servizi finalizzati a incrementare i livelli di sicurezza percepita nella giurisdizione. I Militari hanno  intensificato i controlli per garantire la sicurezza dei cittadini  attraverso mirati servizi volti alla prevenzione ed alla repressione di reati, in particolare quelli di tipo predatorio, continuando ininterrottamente a porre attenzione con servizi di controllo capillare del territorio nei comuni maggiormente interessati dalla fenomenologia dei furti in abitazione, sia nelle ore diurne che notturne. Sono state impiegate cinque pattuglie, per un numero complessivo di dieci militari, che hanno presidiato i territori dei Comuni di Anagni – Ferentino – Sgurgola-Paliano, al fine di prevenire e reprimere i furti in abitazione.

Grazie all’intensificazione dei servizi di perlustrazione, a Ferentino, i Carabinieri hanno rintracciato e arrestato un 65enne poiché colpito da ordine esecuzione espiazione pena detentiva emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, dovendo espiare pena detentiva di anni 2 di reclusione per il reato di bancarotta fraudolenta commessi nel capoluogo ciociaro nell’anno 2012. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato accompagnato presso il proprio domicilio in regime detenzione domiciliare per scontare la sua pena.

Numerosi gli esercizi pubblici controllati,  con l’esecuzione di mirati posti di controllo lungo le strade e arterie principali che permettono l’accesso alle rispettive giurisdizioni nel corso dei quali i militari hanno identificato 51 persone e controllati 36 veicoli. Nei casi sospetti i Carabinieri, impiegati nel dispositivo, hanno eseguito perquisizioni per la ricerca di armi, refurtiva e  droga, rinvenendo dosi di sostanza stupefacente di tipologie diverse confezionate in dosi; nello specifico gr. 0.21 di cocaina, gr. 6,62 di hashish. Tre giovani sono stati segnalati alla Prefettura -Ufficio tossicodipendenze- di Frosinone, quali assuntori di sostanze stupefacenti,  per l’instaurazione a loro carico del procedimento amministrativo di cui all’art. 75 del DPR 309/90. I Militari hanno anche posto particolare attenzione alla verifica del rispetto delle disposizioni in tema di sicurezza e decoro urbano nella zona Asi Consortile. Non è mancata un’attenta vigilanza anche alla circolazione stradale sulle vie cittadine e sulle principali arterie di collegamento troppo spesso teatro di gravi sinistri stradali che si verificano per distrazione e per inosservanza delle norme al codice stradale da parte degli utenti della strada. Durante i controlli i Carabinieri ad Anagni hanno deferito in stato di libertà un uomo che ad Anagni alla guida della sua autovettura rifiutava di essere sottoposto ad accertamento alcolemico. Analoga denuncia in stato di libertà per un uomo che a Ferentino è stato sorpreso alla guida del suo veicolo in stato di alterazione psicofisica perché sottoposto ad accertamenti evidenziava un tasso alcolemico superiore a quello consentito. Per entrambi patente di guida ritirata e veicoli sequestrati. L’attenzione dell’Arma di Anagni nella lotta ai reati predatori resta alta e tali servizi continueranno ad essere svolti anche nei prossimi giorni nell’intero territorio di competenza, secondo  le disposizioni impartite dal Comando Provinciale di Frosinone.

ANAGNI, Stella d’oro al merito sportivo per Salvatore Papa, Siderno,  Anagni e Giorgio Alessandro Pacetti esultano

Il Presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò ha insignito Salvatore Papa, fiduciario del Coni per la fascia ionica reggina, con la Stella d’oro il più alto riconoscimento per chi opera per il bene dello sport.
Salvatore Papa, diplomato all’Isef e docente di Educazione fisica, ha speso una intera vita per insegnare ai giovani della Locride l’amore, la passione e la dedizione verso tutti gli sport senza nessuna esclusione.
Il riconoscimento, motivo d’orgoglio per Salvatore Papa, è stato apprezzato non solo dalla comunità sportiva del territorio della Locride e di Siderno suo paese natale, ma anche dagli ex alunni del Guglielmo Marconi di Anagni essendo stato Salvatore per 5 anni nel Convitto Principe di Piemonte nel 1960.
Nei raduni che l’Associazione ex studenti del “Convitto Principe di Piemonte” ha promosso Salvatore Papa è stato sempre presente per ritrovarsi fra amici di tutta Italia, di Anagni e dei paesi limitrofi durante il periodo scolastico,
Il raduno è stato anche un gradito appuntamento di incontro e di condivisione con la città di Anagni. come da foto.
Papa – si legge in una nota – è stato in precedenza insignito di Stella d’argento al merito sportivo ed è Fiduciario Coni del comprensorio della Locride dal 6 novembre del 1991.
E’ stato anche Direttore Generale della “Juve Siderno”, squadra di calcio femminile di serie A ( dal 1989 al 1991).
Attualmente impiega passione e impegno per la diffusione dello sport coinvolgendo società sportive ed enti pubblici e privati in varie attività in “Qualità di fiduciario CONI”.
Papa è stato sempre in prima linea nella Locride in tutte le manifestazioni sportive ed ha sempre svolto un grande lavoro per promuovere il Comitato Olimpico Nazionale Italiano in un territorio dove le infrastrutture spesso sono latitanti.
Al carissimo amico Salvatore Papa giungano gli auguri dello scrivente e della Redazione
Giorgio Alessandro Pacetti

ANAGNI – FERENTINO (FR): “Irregolarità sul lavoro”, controlli dei Carabinieri. Elevate sanzioni per 15.000 euro.

Nei giorni scorsi i Carabinieri del NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) di Frosinone e i militari della Compagnia CC di Anagni, nell’ambito delle attività finalizzate a prevenire e reprimere i fenomeni dello sfruttamento del lavoro e di quello sommerso e a verificare il rispetto della normativa sulla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro, hanno svolto  controlli nel settore dei pubblici esercizi. L’attività ispettiva, di natura ordinaria e tecnica, è stata finalizzata alla verifica della regolare occupazione dei lavoratori e al rispetto delle norme in materia di sicurezza, salute ed igiene sui luoghi di lavoro. I controlli svolti nei territori di Anagni e Ferentino hanno consentito di individuare inadempienze in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro quali la mancata formazione in materia di sicurezza dei lavoratori, l’omessa sorveglianza sanitaria e la presenza di manodopera in nero. Nel corso dei controlli sono stati ispezionati 2 pubblici esercizi che a seguito di accertamenti ed informazioni acquisite dall’Arma territoriale erano risultati non conformi. Complessivamente sono state tutti irrogate sanzioni per circa euro 15.000,00€. In particolare sanzioni per circa 7.000 euro sono state contestate in un pubblico esercizio della Città dei Papi, mentre altre contestazioni per complessive € 8.000 sono state contestate ad un ristorante della Citta di Ferentino. Per entrambi gli esercizi pubblici è scattata l’interruzione immediata delle attività.

 

Verified by MonsterInsights