News Vico nel Lazio

Programma Vico Estate 2024

È stato presentato il Programma dell’estate 2024 a Vico nel Lazio. Un programma ricco e variegato tra cultura, spettacolo, musica, sport, natura e specialità culinarie.
Un ringraziamento in particolare va a tutte le Associazioni, Confraternite, Comitati, Locali, Organizzazioni varie, Pro Loco e Partners ufficiali.
Vico nel Lazio sarà felicissimo di accogliervi numerosi!
Vi aspettiamo per vivere insieme l’estate 2024 nel nostro Bellissimo Borgo Medievale.

 

Vico nel lazio (FR),si inizia a parlare concretamente della realizzazione della Rotatoria nella frazione di Pitocco.

Questa mattina 10 luglio 2024, presso la sede ASTRAL c è stato un importante incontro tra il neoeletto sindaco di Vico nel Lazio Stefano Pelloni, il delegato ai Lavori pubblici, Patrimonio e Infrastrutture Stefano Rondinara, con i vertici dell’ente e il consigliere Regionale Daniele Maura per trovare una soluzione e mettere in sicurezza l’incrocio nella frazione di Pitocco, attraversata dalla SR 155 ,con la realizzazione di una rotatoria, “Un sogno che, con l’impegno dell’amministrazione e degli enti preposti, potrà diventare realtà per il nostro paese e tutto il nord della Ciociara”, ha detto il delegato ai Lavori pubblici Stefano Rondinara.

 

Vico nel Lazio si prepara alla 16° edizione del VICO COUNTRY FESTIVAL

Venerdì 12, Sabato 13 e Domenica 14 luglio 2024 a Vico nel Lazio, in località Cesalonga, presso la Locanda dei Monti Ernici, l’Associazione Cavalieri Ciociari svolgerà la 16° edizione del VICO COUNTRY FESTIVAL.
Saranno tre giorni di festa dedicati ai cavalli e ai loro cavalieri a contatto con la natura e le bellezze storico-naturali dei comuni di Vico nel Lazio e Collepardo.
Le giornate saranno allietate da Escursioni a cavallo, giochi pirotecnici, musica country/ folk e pista da ballo, tutto questo presso la Locanda dei Monti Ernici dove si potranno gustare ottimi Piatti Tipici Locali e si potrà trovare ampio spazio per camper, tende da campeggio, giochi per bambini e tanto altro. Venerdì sera le bombe aeree daranno l’inizio ai 3 giorni della 16° edizione del Vico Country, la prima serata sarà allietata dal gruppo i Tanto pe Canta.
Sabato e Domenica ci saranno le giornate più ricche, infatti sabato mattina a partire dalle ore 7.00 arriveranno presso la Locanda dei Monti Ernici numerosi cavalli che, guidati dai loro cavalieri, percorreranno i luoghi più belli dei Monti Ernici passando per l’oasi, la Grotta della Mano, la Cava dell’Oro, la Certosa di Trisulti, Capo Fiume.
Il pranzo del cavaliere verrà servito presso l’Ara di Capo Fiume. Nel pomeriggio si farà rientro presso la locanda dove in serata ci sarà l’esibizione di Silvana Astolfi live Music, con l’intrattenimento della signora Gilda che farà fare tante risate, inoltre per non far mancare nulla a tutti i presenti ci sarà lo spettacolo con le ragazza Tequila che farà impazzire i cavalieri e tutti i partecipanti.
Domenica mattina si svolgerà l’escursione a cavallo nei fontanili dei Monti Ernici per poi pranzare presso la locanda.
La sera si esibiranno i Dance Sportlandia e verranno offerti a tutti, dall’Associazione Cavalieri Ciociari, i fagioli alla messicana; la serata e la festa si concluderà con un suggestivo spettacolo pirotecnico.

Insediamento del nuovo Sindaco di Vico nel Lazio Stefano Pelloni

Sabato 22 Giugno alle ore 10 presso il Palazzo del Governatore si svolgerà il giuramento del neo eletto sindaco di Vico nel Lazio, Pelloni Stefano.
Sarà l’occasione per l’insediamento della nuova amministrazione, eletta in occasione delle ultime elezioni comunali tenutesi l’8 e 9 Giugno e per lo svolgimento del primo consiglio comunale.
I punti all’ordine del giorno riguarderanno la costituzione dei gruppi consiliari e designazione dei capigruppo; la nomina dei rappresentanti del Comune presso “l’Unione dei Comuni degli Ernici” e presso la “XII Comunità Montana” di Veroli, approvazione delle tariffe della Tari per l’anno 2024.

Il sindaco e la nuova Giunta Comunale dopo il giuramento festeggerà con i suoi cittadini la vincita elettorale domenica 23 alle ore 19 presso piazza San Martino

VICO NEL LAZIO (FR): Ruba un monopattino elettrico: I Carabinieri arrestano un 41enne.

È stato prima localizzato e poi arrestato. Ad inseguirlo i Carabinieri della Stazione di Vico nel Lazio. Succede tutto ad una fermata COTRAL nella località Pitocco del comune ciociaro dove era stato parcheggiato e chiuso con un apposito lucchetto un monopattino elettrico. Un 41enne residente a Fiuggi, dopo aver forzato il lucchetto, sale a bordo del monopattino e scappa. Raggiunto poco dopo dai militari il 41enne viene tratto in arresto.

A seguito di giudizio per “direttissima”, l’Autorità Giudiziaria, dopo aver convalidato l’arresto, disponeva la remissione in libertà dell’indagato.

È obbligo rilevare che il destinatario della misura cautelare, è, allo stato, solamente indiziato di delitto e la sua posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Vico nel Lazio, 2 giugno 1944. Guerra e cannonate su Vico. Sotto le macerie della loro casa morirono i coniugi Salvatore Pelone e Rosa Graziani.

L’Amministrazione comunale di Vico nel Lazio ha commemorato il 2 giugno di 80 anni fa, un giorno di lutto e di dolore.
La cerimonia si è svolta davanti alla casa allora ridotta in macerie da un colpo di cannone. Salvatore e Rosa morirono; Pina, la loro figlioletta di appena 14 mesi, venne estratta dalle macerie con una ferita ad una gamba.
Scopo della manifestazione: rafforzare l’impegno per la pace; onorare i caduti; ricordare gli orrori della guerra.
Il vicesindaco, avvocato Massimo Ciullo, ha ricordato quanto successo quel giorno a Vico e nel suo territorio: arrivarono gli inglesi; gli abitanti del paese tornarono dalle montagne e rientrarono nelle loro case. Si sentivano, però, ancora colpi di cannone sparati dagli inglesi e provenienti da Frosinone. Una cannonata colpì la casa della famiglia Pelone: due le vittime e la bambina ferita.
La signora Mariangela Agostini ha dato voce alla testimonianza dell’accaduto, rilasciata nel 1990 da Vincenzo Cianfrocca, classe 1920. La testimonianza è riportata nel libro “Vico nel Lazio durante L’ultima guerra” di Natale Tomei.
Il sindaco Claudio Guerriero e la signora Pina hanno scoperto la targa fissata all’esterno della casa ricostruita: “…a futura memoria e per la pace…”
Dopo l’Inno d’Italia, eseguito dalla locale Banda musicale, il parroco Don Luigi Battisti ha benedetto i presenti e la targa.
A conclusione, il saluto del sindaco, che ha omaggiato con un bouquet la signora Pina, circondata dai suoi familiari.

ALATRI (FR): NUOVO INCARICO PER IL MARESCIALLO MAGGIORE GIOVANNI CECERE: TRASFERITO ALLA DIREZIONE CENTRALE DELLA POLIZIA CRIMINALE DI ROMA.

Il Maresciallo Maggiore Giovanni Cecere, dopo 10 anni dal suo arrivo ad Alatri, lascia l’incarico di addetto al Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Alatri, destinato alla Direzione Centrale della Polizia Criminale di Roma.

Arruolatosi nell’Arma dei Carabinieri nel 1999 quale Carabiniere effettivo, ha frequentato il corso di formazione presso la Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias. Dal 2000 al 2002 frequenta il corso Allievi Sottufficiali nelle scuole di Velletri e Firenze per poi essere impiegato quale addetto, dal 2005 al 2008, presso le Stazioni Carabinieri di Pastrengo (VR), Lazise (VR), Sommacampagna (VR) e Peschiera del Garda (VR). Dal 2008 al 2014 ha prestato servizio presso il Raggruppamento Operativo Speciale di Roma per poi trasferirsi presso il Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Alatri. Durante questi anni il Sottufficiale consegue vari titoli di studio  e frequenta corsi formativi presso le scuole dell’Arma, quali: diploma di laurea in “Scienze criminologiche applicate”; laurea di primo livello come “Operatore della sicurezza e del controllo sociale – Scienze sociologiche”; formato presso l’Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell’Arma dei Carabinieri come operatore della rete nazionale di monitoraggio per la “Violenza di Genere”; formato presso l’Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell’Arma dei Carabinieri come operatore di “contrasto alla corruzione”; Laurea in Giurisprudenza.

Nel corso degli anni, consegue ottimi risultati operativi, riscuotendo riconoscimenti anche dalla cittadinanza oltre che dai superiori.

Sono onorato di aver dato il mio contributo, anche in questo Reparto, al servizio del cittadino e a supporto dei colleghi più giovani”; queste le parole pronunciate da Maresciallo Maggiore Cecere alla cerimonia di commiato.

Il Maresciallo è stato salutato e ringraziato  dal Comandante della Compagnia di Alatri, Cap. Rosano Leonardo, che ha suggellato il momento con delle espressioni di elogio e di plauso,  e  da tutti i colleghi con una commossa e sentita cerimonia.

ALATRI: Controlli straordinari dei Carabinieri.

Prosegue l’attività dell’Arma di Alatri che nella settimana appena trascorsa ha implementato le attività istituzionali finalizzate alla prevenzione dei reati in genere, con particolare attenzione al contrasto ai reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Nei comuni di Alatri, Fiuggi, Vico nel Lazio e Veroli, si è dato corso a controlli messi in atto da parte dei militari, le cui risultanze operative hanno consentito di sequestrare grammi 36 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, di deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone 3 persone per i reati di “truffa”, “porto di armi ed oggetti atti ad offendere” e “maltrattamenti in famiglia”. Nel campo della lotta allo spaccio ed all’uso di sostanze stupefacenti   4 persone sono state segnalate alla Prefettura di Frosinone quale assuntori di sostanza stupefacente per uso non terapeutico, con contestuale sequestro amministrativo di grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” e grammi 5 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”.

Durante questa vasta attività di controllo del territorio, nel complesso, sono stati controllati 170 veicoli ed identificate 200 persone.  Inoltre, è stata irrogata 1 proposta di foglio di via a carico di persona ritenuta socialmente pericolosa, elevate 15 violazioni di norme al C.D.S., revocata una patente per guida con patente sospesa, effettuate 8 perquisizioni personali.  I controlli hanno riguardato anche i luoghi di ritrovo ed altre aree sensibili per la sicurezza pubblica e 18 esercizi di pubblico intrattenimento.

Tali risultati sono il frutto dell’impegno dell’Arma volto a salvaguardare l’incolumità dei cittadini e delle attività commerciali insistenti nel territorio, che continuerà anche nel prossimo futuro in considerazione dell’aumento del flusso turistico per l’arrivo della bella stagione al fine di fornire una sempre maggiore cornice di sicurezza alla popolazione.

Vico nel lazio: Celebrazione del Mese Mariano a Vico nel Lazio: “Tradizione e Gusto”

Vico nel Lazio, il pittoresco comune situato tra le verdi colline a nord della Ciociaria, si prepara a celebrare il mese mariano presso il Santuario dedicato alla Madonna del Campo, alle pendici del monte Monna. La XIX edizione della Festa della Montagna, che coincide con l’inizio del Mese Mariano, prenderà il via proprio il 1° maggio, con l’apertura solenne del Santuario stesso.

Alle ore 11.00 è prevista la celebrazione della Santa Messa e, a seguire, l’atteso pranzo con gli gnocchi al sugo di pecora, la braciolata, frittata con asparagi, fave e pecorino. Non mancheranno di certo anche i dolci locali, preparati con maestria dalle donne del paese ed in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

Durante tutto il mese di maggio, sarà recitato il Santo Rosario ogni mattina alle 7:00 presso il santuario, offrendo ai visitatori un’opportunità unica di vivere appieno lo spirito del Mese Mariano.

Questa festa annuale è diventata un appuntamento imperdibile per turisti e residenti, unendo il sacro e il profano in un’esperienza indimenticabile di gusto e tradizione. Se siete in cerca di autenticità e calore umano, Vico nel Lazio è il luogo perfetto da visitare in questa occasione.

L’organizzazione dell’evento è a cura del comitato della Madonna del Campo, che ormai da anni si prodiga per la cura e la salvaguardi del luogo di culto.

 

Verified by MonsterInsights