Il Vicepresidente di ANCI Lazio Quadrini interviene alla giornata organizzata dall’associazione ANVU sul controllo dell’autotrasporto

Il Vicepresidente di ANCI Lazio, Gianluca Quadrini, delegato alla sicurezza urbana, ha partecipato con grande interesse alla giornata a Latina, presso la Sala Enzo De Pasquale di Piazza del Popolo, organizzata dall’associazione ANVU, dal titolo “Il controllo dell’autotrasporto”. L’evento ha rappresentato un’importante occasione per discutere e approfondire temi fondamentali riguardanti i controlli e la sicurezza dei veicoli adibiti al trasporto di persone e cose.
Durante il suo intervento, il Vicepresidente Quadrini ha sottolineato l’importanza cruciale dei controlli accurati sui veicoli, evidenziando come questi siano essenziali per garantire la sicurezza stradale e la tutela di tutti i cittadini. “La sicurezza stradale deve essere una priorità condivisa – ha dichiarato lo stesso Vicepresidente di Anci Lazio – e richiede un impegno costante da parte di tutte le istituzioni e degli operatori del settore. È fondamentale che i veicoli destinati al trasporto di persone e merci siano sempre in condizioni ottimali per prevenire incidenti e garantire la sicurezza di tutti gli utenti della strada”.
Quadrini ha espresso il suo più sentito ringraziamento all’associazione ANVU e al suo Presidente, la dott.ssa Silvana Paci, per l’eccellente organizzazione della giornata e per l’opportunità di confronto. Ha inoltre ringraziato il Sindaco di Latina, la dott.ssa Matilde Celentano, la dott.ssa Sabrina Brancato, Responsabile della Polizia Locale di Latina, e il comandante della Polizia Locale di Castiglione Del Lago, dott. Paolo Pecorella, per il loro prezioso contributo e per aver affrontato con competenza temi così cruciali per la tutela e la sicurezza su strada.
Infine, ha rivolto un appello a tutti i conducenti di veicoli, esortandoli a prestare la massima attenzione alla sicurezza e a mettersi in viaggio solo con mezzi che rispettano tutte le norme di sicurezza. “Invito tutti i conducenti a effettuare controlli regolari sui loro veicoli e a rispettare le normative vigenti. La sicurezza stradale è una responsabilità collettiva e ognuno di noi deve fare la propria parte per garantire viaggi sicuri per tutti”.

Richiesta urgente pulizia tratto della superstrada Sora –Frosinone. Lettera del Presidente del Consiglio Provinciale, Quadrini, al responsabile territoriale dell’Anas.

Il Presidente del Consiglio della Provincia di Frosinone, Gianluca Quadrini, ha inviato una lettera al Responsabile Territoriale dell’ANAS, dott. Marco Moladori e per conoscenza all’ing.  Annalisa Giovannetti, Responsabile Centro Manutentorio Lazio Sud, per sollecitare un intervento urgente di pulizia del tratto di superstrada Sora – Frosinone, tratto di competenza Anas,  che da giorni è oggetto di numerose segnalazioni da parte di automobilisti e cittadini.
“La sicurezza e la qualità della viabilità sono priorità assolute per la nostra amministrazione,” ha dichiarato il Presidente Quadrini.  “Negli ultimi giorni, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni riguardanti la presenza di detriti, sterpaglie ed erba alta, lungo la carreggiata della superstrada Sora – Frosinone che non solo compromettono il flusso del traffico, ma rappresentano anche un serio rischio per la sicurezza stradale.”
Nella lettera inviata al Responsabile Territoriale dell’ANAS, il Presidente ha sottolineato l’importanza di un intervento tempestivo per garantire che le condizioni della strada siano adeguate e sicure per tutti gli utenti. “È essenziale che venga effettuata una pulizia approfondita e tempestiva di questo tratto di superstrada. Un’adeguata manutenzione è cruciale per prevenire incidenti e assicurare una viabilità sicura ed efficiente.” Il Presidente Quadrini ha inoltre ringraziato anticipatamente il Responsabile Territoriale dell’ANAS, il dott. Moladori,  per l’attenzione e la collaborazione, auspicando un pronto intervento per risolvere la situazione nel più breve tempo possibile. “Confido nella pronta collaborazione dell’ANAS per garantire la sicurezza dei nostri cittadini e la qualità delle nostre infrastrutture stradali. Sono certo che l’ente competente comprenderà l’urgenza della situazione e interverrà rapidamente.”

PNRR il Comune di Sora ha ricevuto un finanziamento per la creazione di 60 posti per l’asilo nido.

Il Decreto 30 aprile 2024 ha accertato economie di spesa che hanno permesso al Comune di Sora di candidarsi alla realizzazione di nuovi posti per i bambini in età per l’asilo nido.

La buona notizia è stata pubblicata sul sito del ministero dell’Istruzione che ha ufficializzato l’attribuzione di euro 1.440.000 destinati alla demolizione e ricostruzione di quelli che una volta erano i locali adibiti alla sede del Distretto Scolastico, alle spalle del complesso della scuola Riccardo Gulia.

L’idea progettuale, rispondendo alle indicazioni del Ministero, è quella di demolire la struttura esistente per ricostruirla più ampia e con una disposizione più adeguata all’aumentato numero di piccoli utenti.

La Consigliera Delegata al PNRR, Maria Paola D’Orazio, la Consigliera delegata alla Pubblica Istruzione Francesca Di Vito ed il Sindaco Luca Di Stefano hanno espresso grande soddisfazione per il risultato raggiunto dagli uffici. “Con questo finanziamento andremo ad ampliare una scuola importante per il patrimonio scolastico della Città di Sora.

Gli effetti positivi sono molteplici in quanto l’edificio prescelto per questo intervento aveva bisogno di una manutenzione importante. Con questo finanziamento sarà ricostruito secondo le più recenti normative, sarà più sicuro, consumerà meno energia, andrà ad ampliare l’offerta dei servizi alla famiglia in un quadrante della città molto popolato. In pochi metri avremo un asilo nido, una scuola dell’infanzia, una scuola primaria e una scuola media. Non possiamo che essere estremamente contenti che la nostra proposta progettuale sia stata valutata idonea e finanziata.”

Alatri: Si toglie la vita a 22 anni, a scoprirlo un familiare.

Alatri:

Altra vita giovane un ragazzo di 22 anni si è tolta la vita la notte scorsa. A scoprire un familiare che lo cercava. Arrivati sul posto i sanitari con persolnale medico, non hanno solo constatare purtroppo il decesso, arrivati anche i carabinieri per ulteriori accertamenti. I funerali ci saranno domani martedì 18 giugno,alle ore 11.30 nella chiesa Mole Bisleti, Maria Santissima del Rosario.

Alatri: Ieri ad Alatri si è festeggiato San Antonio di Padova. Dopo tanti anni esce anche la processione con la statua del Santo.

Alatri:
Ieri ad Alatri si è festeggiato San Antonio di Padova.

Dopo la santa Messa nella chiesa di San Francesco è uscita la processione con la statua di San Antonio (in foto), dopo tanti anni che non usciva. Ricordiamo le ultime processioni gestiva del tutto Padre Vincenzo Galli, dopo trasferito nel convento dei Padri Cappuccini a Fiuggi. Purtroppo pochi mesi fa è venuto a mancare.
Moltissime persone durante la messa di ieri pomeriggio e anche in processione. (Foto  di Simone Macciocca).

ALATRI(FR): Senza patente tenta di eludere il controllo ed aggredisce i Carabinieri. Arrestato per resistenza e violenza a P.U..

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. della Compagnia di Alatri, durante un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e repressione di reati, hanno tratto in arresto un giovane del luogo per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Il giovane, noto alle forze dell’ordine, tenta di eludere un controllo da parte dei Carabinieri, verosimilmente poiché alla guida di un’autovettura senza avere la prevista patente poiché revocata in precedenza. Mette in atto manovre elusive, cambia repentinamente strada ma, dopo un piccolo inseguimento, viene raggiunto e bloccato dai militari. Viene trovato in possesso di una modica quantità di stupefacente del tipo “hashish”, dà in escandescenza e aggredisce  i militari per fuggire, senza riuscirci. Gli operanti, in considerazione dello stato di aggressività etero-rivolta dell’uomo, e dell’aggressione perpetrata, procedevano all’arresto dello stesso.

A seguito di giudizio per “direttissima”, l’Autorità Giudiziaria convalidava l’arresto disponendo altresì la conferma della precedente misura cautelare dell’obbligo di firma.

E’ d’obbligo rilevare che l’indagato, destinatario della misura cautelare, è, allo stato, solamente indiziato di delitto e la sua posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Pontecorvo (Fr), estorsione ai danni di un minore. sedicenne collocato in comunita’.

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Pontecorvo hanno notificato, ad un sedicenne di Tor Bella Monaca (Rm), già gravato da precedenti di Polizia, e già posto presso una casa famiglia locale, un’ordinanza di collocamento in comunità emessa dal Tribunale per i minori di Roma, per estorsione aggravata.

I fatti risalgono al mese di marzo scorso quando i genitori della vittima, anch’esso minore e diversamente abile, denunciarono che il figlio, da più tempo, riceveva continue minacce dal proprio compagno di scuola, che pretendeva altre somme di denaro, oltre ai 500 (cinquecento) euro già consegnatigli, per la vendita di un telefono cellulare e delle cuffiette, entrambi non funzionanti.

I successivi accertamenti condotti dai militari della Stazione hanno poi consentito di riscontrare quanto denunciato e di informare l’Autorità Giudiziaria minorile che, per tali episodi, ha disposto il provvedimento cautelare restrittivo a carico del presunto responsabile.

FERENTINO (FR): Molestano una ragazza. Arrestato 22enne tunisino con l’accusa di violenza sessuale e resistenza e lesioni personali a P.U.

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Ferentino, collaborati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Anagni, hanno arrestato un 22enne, originario della Tunisia,  per  il reato di violenza sessuale nei confronti di una giovane donna, in concorso con un altro giovane in via di identificazione, nonché per  resistenza e lesioni personali a P.U..

L’episodio è avvenuto in una strada del centro cittadino, dove i Carabinieri sono intervenuti a seguito di una chiamata al “112”. I Militari, hanno cercato di bloccare l’uomo che ha reagito spingendoli e colpendoli con pugni e calci provocando loro lievi lesioni guaribili in pochi giorni. In caserma la vittima in evidente stato di shock per l’aggressione subita raccontava ai Carabinieri di essere stata offesa con frasi di natura sessuale e palpeggiata nelle parti intime. Il giovane dichiarato in stato di arresto, al termine delle formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Frosinone. L’arresto, legittimamente operato dai Carabinieri, è stato convalidato dal Giudice del Tribunale di Frosinone che ha disposto per il giovane tunisino la permanenza presso la struttura carceraria in regime di misura cautelare.

È obbligo rilevare che l’indagato, destinatario della misura  cautelare, è, allo stato, solamente indiziato di delitto, e la  sua  posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Gli auguri gli Gianluca Quadrini ai neo sindaci della Provincia di Frosinone.

Lo scorso 8 e 9 giugno ben 35 comuni della provincia di Frosinone sono stati chiamati al voto. Alcuni di loro hanno riconfermato il sindaco uscente per altri si è assistito ad un cambio di vertice. Il Presidente del Consiglio Provinciale, Gianluca Quadrini,  desidera esprimere le sue più sentite congratulazioni ai nuovi sindaci eletti e ai membri dei nuovo consigli  comunali e in una nota dichiara – “È con grande piacere che mi rivolgo ai nuovi amministratori locali, per augurare un mandato ricco di soddisfazioni e successi. La loro elezione rappresenta un importante riconoscimento dell’ impegno e delle capacità. Sono chiamati a ricoprire un ruolo fondamentale per il benessere e lo sviluppo delle nostre comunità. In questo percorso, sarà fondamentale operare con trasparenza, responsabilità e spirito di collaborazione, sia all’interno delle istituzioni che con i cittadini, le associazioni e le imprese locali. Solo attraverso un dialogo costruttivo e una forte coesione potremo affrontare le sfide attuali e future, promuovendo lo sviluppo economico, sociale e culturale del nostro territorio.”
Il Presidente del Consiglio Provinciale sottolinea l’importanza di lavorare con dedizione e responsabilità e ribadisce la propria disponibilità a collaborare con le nuove amministrazioni locali per affrontare insieme le sfide che si presenteranno e per cogliere le opportunità di crescita e miglioramento.
“Il consiglio provinciale rimarrà sempre disponibile per supportarvi nelle vostre attività e iniziative, al fine di garantire un’amministrazione efficiente e vicina alle esigenze della comunità. Confido nella loro  capacità di guidare le nostre comunità verso nuovi traguardi. Auguro di cuore  a tutti i neo sindaci  buon lavoro e un proficuo mandato .”

Frosinone, nuova location per il mercato di piazza Salvo D’Acquisto.

Il mercato settimanale del mercoledì di piazza Salvo D’Acquisto sarà spostato, da mercoledì 19 giugno, in Viale Tevere, nel tratto della rotatoria incrocio Via Po sino a piazza Domenico Ferrante.

“Il provvedimento, adottato in tempi brevissimi dall’amministrazione Mastrangeli – ha dichiarato l’assessore al commercio Valentina Sementilli – si è reso necessario in relazione ai recenti fatti di cronaca, avvenuti nell’area precedentemente individuata per consentire lo svolgimento del mercato. La necessità dello spostamento del mercato si era profilata già nelle scorse settimane, infatti, in considerazione degli interventi di realizzazione del parcheggio di piazza Salvo D’Acquisto, a servizio del sistema pubblico di mobilità sostenibile. Con la nuova location, dal 19 giugno, del mercato in Viale Tevere -tratto rotatoria incrocio Via Po sino a piazza Domenico Ferrante, è stata individuata una sede idonea per dimensioni e caratteristiche tecniche, oltre che favorevole agli operatori economici titolari di concessione e, ovviamente, alla cittadinanza che beneficia del servizio. Si è giunti a questa conclusione dopo aver effettuato una valutazione, di concerto con le parti interessate, tenendo conto di vari aspetti: facilità di accesso per gli utenti; sicurezza; viabilità complessiva e opportunità in termini commerciali, conciliando sempre le esigenze degli operatori con quelle della popolazione residente. L’obiettivo dell’amministrazione  – ha concluso l’assessore Sementilli – è di continuare a  porre in essere tutte le azioni possibili e necessarie per sostenere le attività commerciali e produttive del Comune di Frosinone nell’ottica di un costante miglioramento e crescita dell’economia della Città, a beneficio dell’intera comunità”.

Verified by MonsterInsights